Sono nel 5%

Oggi ho fatto un salto al day hospital dove lavora il dottor Zeta, lui non c’era ma io dovevo solo ritirare un certificato di piano terapeutico e fare un prelievo di sangue per un esame, la Vitamina D, che era sfuggito agli ultimi controlli. L’infermiera Giovanna, che è stata una delle infermiere che mi accudivano durante la chemio nel 2000, ai tempi del vecchio reparto del San Giacomo, mi ha fatto tante feste e un signor prelievo come non ricordavo da tempo: finalmente qualcuno che mi trova una vena buona quasi a occhi chiusi.

Prima di andar via mi sono affacciata a salutare il dottor Esse, che non mi vedeva da tanto tempo. Anche lui sempre affettuoso, Abbiamo chiacchierato un po’, anche del futuro incerto del reparto (ancora! Non c’è pace per l’ex San Giacomo) e a un certo mi ha chiesto “adesso quanti anni sono passati?”

“Dalle metastasi più di nove,” ho risposto io.

“Bene, allora adesso fai parte del 5%!”

“5%? Allora esiste una statistica!”

Zeta ha sempre glissato quando provavo a interrogarlo sul tema, salvo dirmi ‘tu sei un caso raro, sfuggi alle statistiche’.

Invece evidentemente di persone come me, che guariscono dopo un cancro al seno metastatico, ce ne sono un po’ di più, tante da poter costituire un numero, una percentuale, bassina certo, ma spero e credo destinata ad aumentare. Non sono affatto un’appassionata di statistiche di sopravvivenza, tutt’altro. Questo blog, e tutti quelli di Oltreilcancro, rappresentano o hanno rappresentato proprio l’irriducibilità della vita delle persone ai numeri freddi e spesso spaventosi in cui ci s’imbatte quando si viene travolti da una diagnosi di cancro. Per questo mi auguro che quel numero aumenti, perché vorrebbe dire che persone in carne e ossa saranno guarite, staranno bene, e che la parola metastasi avrà smesso di avere quel senso di progressione inesorabile della malattia.

Sono nel 5% di “sopravvissute”, e mi fa un certo effetto dirmelo, pensarlo, quantificare l’enormità del rischio che ho corso.

Ma chi in questo momento si trova nella stessa situazione in cui ero io nove anni fa ignori pure questo numero, perché può sembrare davvero troppo piccolo per entrarci dentro, ignori assolutamente ogni genere di statistica. Affidatevi solo alla buona medicina, alle buone cure, alle buone pratiche. E alle infinite risorse che troverete dentro e fuori di voi.

 

 

Annunci

6 Responses to “Sono nel 5%”


  1. 1 wolkerina 21 marzo 2015 alle 09:19

    Anche il mio oncologo in passato ha glissato dicendo che sono un caso raro e io non ho insistito. Non voglio più sapere qual è la casistica. Ciò non toglie che tu rimanga il mio riferimento, sei l’esempio a cui aspirare. Felice per te!

  2. 2 Giorgia 22 marzo 2015 alle 19:40

    Grazie Wolkerina! Che responsabilità però… Dai, siamo casi rari, ma auguriamoci di diventare presto casi frequenti, anzi, normali 🙂 Un bacio

  3. 3 tucancroiodonna 23 marzo 2015 alle 12:24

    Quando chiesi alla mia oncologa del 5%, lei mi spiego’ che, di fronte ad una valutazione che riguarda la popolazione, per il singolo si tratta di farcela o meno. In questo modo si passa dal 5 al 50%. Questa prospettiva sta facendo la differenza per me, dal dicembre 2011.
    Grazie per questo tuo post: mi ha illuminato la primavera!!! Festeggio con te!!!

  4. 5 unazzurrocielo 23 marzo 2015 alle 18:21

    io sono ancora troppo indietro per pensare di essere inn qualche percentuale positiva, ma sono veramente felice per te!
    Annamaria


  1. 1 Sono nel 5% | Tu cancro Io donna. Ammalarsi di femminilita' Trackback su 23 marzo 2015 alle 12:11

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 183 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: