Me lo merito

Archiviati anche i controlli di questo semestre – in realtà mancano gli esami del sangue, ma diamoli per buoni – oggi dopo un’ottima eco epatica ho avuto una seconda visita al reparto di chirurgia plastica e mi hanno messo in lista per fare il lipofilling al seno nobbuono, dopo che il medico si è accertato che nel mio corpo un po’ di materia grassa da donare alla causa c’è. E certo che c’è. Non sarà proprio una passeggiata, perché per colmare la forte asimmetria provocata dal quarto mancante saranno necessari tre o quattro interventi da fare ogni quattro mesi. Interventi semplici, ma che richiederanno ogni volta un mesetto di riposo, niente danza e altre attività fisiche. “Ma secondo lei ne vale la pena?” ho chiesto leggermente scoraggiata. La risposta del chirurgo è stata articolata, in prima battuta ha risposto che dipende da me, ovviamente non è un intervento necessario alla mia sopravvivenza, non è obbligatorio tornare ad avere un bel seno. Però mi ha spiegato che non si tratta solo di un fatto estetico e psicologico, perché l’asimmetria del mio seno potrebbe dare problemi di postura e quindi di scoliosi. Ma la frase che mi è piaciuta e mi ha convinta di più è stata direi che se lo merita.” Già. Me lo merito. E perciò adesso aspetto la chiamata, che potrà avvenire al massimo tra quattro mesi, e a quel punto forse sarebbe bene far slittare tutto a settembre. Visto che a quanto pare dopo il primo intervento non c’è un gran risultato, tanto vale puntare direttamente all’estate 2015…

Ho lasciato due copie di Scriverne fa bene al radiologo Esse, una per lui e l’altra pensavo che potesse farla avere al reparto di oncologia (che io non frequento, visto che il dottor Zeta sta da un’altra parte). Mentre stavo tornando a casa Esse mi ha telefonato per chiedermi di tornare indietro a parlare del libro con la responsabile dell’unità senologica. Così ho fatto retromarcia, ho ripercorso la bella strada in mezzo alla campagna e ho accettato di partecipare a un’iniziativa di volontari (quasi tutti ex pazienti oncologici dell’ospedale) che si terrà tra una decina di giorni. Mi sembra la situazione ideale per far conoscere l’esperienza della blogterapia raccontata nel libro.

Annunci

15 Responses to “Me lo merito”


  1. 1 Camden 26 marzo 2014 alle 18:30

    Brava Giorgia. Come ti avevo scritto anche io ho notato molto interesse in oncologia al Policlinico quando ho lasciato Scriverne fa bene. Penso che davvero questo libro andrebbe diffuso nei reparti oncologici.
    Può essere di ispirazione per chi affronta adesso il cancro.
    In bocca al lupo per tutto!

  2. 3 ninjalaspia 26 marzo 2014 alle 18:43

    Ne vale la pena innanzi tutto perché è vero che la postura è coinvolta pesantemente. In questi mesi in cui ho a sx una quarta di 400 gr (espansore) e a dx una prima di 100 gr ho dovuto sopperire prendendo una protesi esterna per bilanciare la schiena. Quindi, amica mia, vale la pena proseguire. Dal punto di vista uniamo, poi, ci meritiamo ben altro che un pareggiamento estetico, ma vallo a spiegare ai medici 😉
    Sono contentissima per i tuoi esami. Tanto e tanto kiss 😀

    • 4 Giorgia 27 marzo 2014 alle 20:05

      Be’, la mia situazione è un po’ diversa, terza a destra, e seconda e tre quarti a sinistra 🙂 però, insomma, ora ho voglia di fare questa cosa, non ci sono controindicazioni, e quindi la farò 🙂 baci a te

  3. 5 simonetta 26 marzo 2014 alle 22:22

    E’ un bel messaggio positivo Giorgia. Questi controlli semestrali sono sempre una fatica per tutti noi e sono contenta che siano andati bene. Per quanto riguarda il resto, in bocca al lupo!

  4. 7 Fosca Gallesio 27 marzo 2014 alle 19:30

    Ciao Giorgina, mi permetto di scriverti qui in pubblico, perchè invece la mia personale opinione è no a chirurgia ricostruttiva, poi chiaro che va valutato da caso a caso, ma io personalmente prima di andare dal chirurgo le provo tutte per rimettere a posto il corpo con altri metodi. Per esempio sul problema scoliosi, quindi postura, una che fa danza dovrebbe sapere che è solo questione di esercizio… io poi sto lavorando con un fisioterapista bravissimo, che mi sta aiutando assai e i risultati si vedono anche a lezione! (ho addirittura ricevuto complimenti recenti sul mio stile di ballo dalla maestra!). Pensaci bene e se vuoi ne parliamo in privato. Fosca

  5. 8 Giorgia 27 marzo 2014 alle 20:19

    Carissima Fosca, in che senso dici no alla chirurgia ricostruttiva? Anche io se avessi due tette non fantastiche, ma che fossero le mie, non ricorrerei alla chirurgia plastica. Ma nel caso delle mutilazioni provocate dal cancro al seno (nel mio caso minima, avendo subito “solo” un’asportazione di un quarto di seno) è fondamentale poter tornare a vedersi il più possibile come prima. Già molti anni fa ho fatto un primo intervento per migliorare la situazione che era davvero pessima, ma più di tanto all’epoca non si poteva fare. Ora che c’è questa tecnica che mi permetterà di recuperare il pezzo di me perduto a causa del cancro non vedo perché dovrei rinunciare. In realtà il problema posturale non credo sia così grave, la motivazione forte per me è estetica, e non ci trovo niente di strano a considerarla importante, date le circostanze.
    Parliamone di persona, quando vuoi (In effetti a danza stai andando forte ;-))

  6. 9 daniela 30 marzo 2014 alle 00:06

    L’ha ribloggato su Oltre lo specchio.

  7. 10 4p 30 marzo 2014 alle 14:29

    …….ce l’ho ce l’ho finalmente è nelle mie mani. Ti dirò.
    Per quanto riguarda la lipofilling al seno nobbuono posso solo commentare che te lo meriti, che è speciale e importante avere questa opportunità e quindi cara Giorgia abbraciala con forza questa bellissima possibilità e siiiiiii serena e passionale verso la vita “semprissimamente” sempre.
    Ciao Pat

  8. 12 ziacris1 4 aprile 2014 alle 12:40

    Giorgia cara, sai come la penso e come l’ho vissuta, di colpo ho avuto la voglia di riprendermi quello che mi era stato portato via, e tutto cambia, cambia il modo di pensare e di vedere il futuro, quindi va fatto, va fatto solo per noi, ne trarrà beneficio anche chi ci sta attorno…


  1. 1 Si comincia | Il mio karma Trackback su 20 maggio 2014 alle 19:34
  2. 2 La felicità del corpo | Oltreilcancro Trackback su 30 maggio 2014 alle 17:42
  3. 3 La felicità del corpo | Il mio karma Trackback su 30 maggio 2014 alle 17:45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: