Che le cellule continuino a dormire

Sono andata dal dottor Zeta per il consueto rito dell’aggiornamento della mia consistente cartella clinica. Era il giorno dopo le elezioni, ma eravamo entrambi troppo scombussolati per discutere dello tsunami grillino. Abbiamo preferito parlare dei fatti miei, che vanno bene, e dell’opportunità di continuare ad oltranza con la terapia ormonale. Perché potrei essere guarita, ma nessuno può assicurarmi che non ci siano ancora delle cellule tumorali dormienti pronte a risvegliarsi se gli estrogeni non fossero inibiti dal Femara, il farmaco che prendo ininterrottamente da quasi sette anni. E io non ho proprio nessuna intenzione di risvegliarle, visto che dopo un episodio di metastatizzazione la probabilità di una ripresa della malattia è altissima, anche dopo molto tempo. Ancora una volta Zeta  ha ribadito che di casi simili al mio ce ne sono pochissimi, per questo è così incerto il modo di affrontarli. E allora continuiamo così, con buon senso e fiducia nelle decisioni prese.

Annunci

10 Responses to “Che le cellule continuino a dormire”


  1. 1 mamiga72 1 marzo 2013 alle 08:19

    Ecco, ho l’impressione che seguirò la tua strada, non so, qualcosa me lo dice. Forse il fatto che all’inizio si parlava di cinque anni, poi saliti a sette, l’ultima visita si è parlato di dieci… Beh, buona menopausa. Che se il gioco vale la candela, hai voglia se va bene così 🙂

  2. 2 4p 1 marzo 2013 alle 09:41

    Questo SIIIIIIIIIII’ è un buon risultato.
    Buon senso e fiducia, come suonano bene queste due parole, insieme.
    4p

  3. 3 elisa 1 marzo 2013 alle 12:06

    Che forza e che presenza mentale! Brava 🙂
    Elisa

    P.S. Per quanto riguarda il risultato elettorale, non sei l’unica ad essere scombussolata. Perché a questo punto l’unica cosa che mi viene da dire è: o queste elezioni sono truccate oppure questo Paese merita di andare a gambe all’aria. 😦

  4. 5 ziacris1 1 marzo 2013 alle 13:56

    E allora continua con il Femara, meglio non rischiare di compromettere dei risultati così buoni.

    • 6 Giorgia 11 marzo 2013 alle 18:13

      Assolutamente, solo il pensiero di quelle brutte cellule dormienti pronte a scatenarsi mi spinge a ingurgitare tutta la scatola di Femara in un colpo solo

  5. 7 wolkerina 2 marzo 2013 alle 22:18

    Avanti così, con tanta fiducia 🙂

  6. 9 widepeak 9 marzo 2013 alle 11:19

    Mmmm
    Mi starai mica diventando saggia?
    🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: