Salute seno. Un nuovo aiuto per le donne

Da ieri è online su D Repubblica un portale  integralmente dedicato al tumore del seno.

Si chiama Salute seno, e il modo migliore per presentarlo è farlo con le parole utilizzate da chi lo ha pensato e costruito: “in questo sito trovate tutto quello che c’è da sapere sul male che colpisce in media 1 donna su 9 in Italia. I dossier informativi su ogni aspetto della malattia e della cura, le schede delle associazioni e degli ospedali dove curarsi, gli esperti pronti a rispondere ai vostri dubbi, le video testimonianze delle donne che raccontano la loro malattia e come ce l’hanno fatta. I testimonial eccellenti che spiegano perché investono se stessi in questa battaglia. E poi ancora le notizie giorno per giorno che riguardano le nuove scoperte e le iniziative e tanti articoli che aiutano a capire come riuscire a non sentirsi “solo” delle malate, a Vivere una vita normale prendendosi cura di sé, ritrovando l’armonia con il partner e scegliendo il modo giusto per vivere anche questa esperienza con i figli.”

Conosco alcune delle giornaliste che ci stanno lavorando, con passione e grande competenza e anche per questo ho deciso di partecipare a questo bel progetto con la mia testimonianza e segnalando tra le associazioni Annastaccatolisa.

Oltre a costituire un supporto qualificato per le tantissime donne che si ammalano di cancro al seno, il progetto ha l’obbiettivo ambizioso di far raddoppiare entro il 2016 il numero dei centri di senologia specializzati (oggi 30 in tutta Italia).

Mi sembra giusto dare il benvenuto a questo nuovo aiuto per le donne.

Annunci

4 Responses to “Salute seno. Un nuovo aiuto per le donne”


  1. 1 4p 23 novembre 2012 alle 13:05

    Benvenutissimo a questo aiuto per le donne.
    Per sentirsi sempre meno sole.
    Importantissimo.
    E tu big women sempre all’avanguardia, sei una forza!!
    4p

  2. 3 Giulia 24 novembre 2012 alle 12:22

    Vorrei che tutte le donne colpite da questa malattia trovassero la forza nel leggere iniziative come questa e i blogs di chi ha deciso di condividere per saltare gli ostacoli più alti..La mia amica nel 2009 se n’è andata causa lo stesso male che ha colpito Anna Lisa. Ma negli anni della battaglia si chiuse, non si poteva neppure nominare ciò che le stava accadendo, diventò irraggiungibile. Solo alla fine fu possibile riavvicinarsi a lei, ma se ne andò così piena di rabbia e di dolore che ancora oggi non mi dò pace. Poi leggendo qui, ho avuto la conferma che alla fine lei fu “abbandonata”.Un marito che seppur medico era in “fuga”, i suoi tre bimbi in età scolare aggrappati a lei ma che non ebbero modo di elaborare la sua “partenza”..furono coinvolti invece in questa specie di “rimozione” e rifiuto..Forse c’era un’altra via..me lo continuo a ripetere..Ma che sensoha..E dunque,ancora grazie Giorgia, al tuo sguardo rassicurante nell’intervista, alle parole, alle foto, alle immagini..Tutto questo scorrere potente di vita e di radici piantate in un terreno così fertile di speranza..

    • 4 Giorgia 25 novembre 2012 alle 00:17

      Grazie Giulia, e mi dispiace molto per la tua amica. Capisco il tuo interrogarti doloroso sulla sua scelta di chiusura, sicuramente c’era un’altra via, ma l’atteggiamento che si assume nei confronti della malattia si radica in fretta, e difficilmente può cambiare. Ma certamente più si esce allo scoperto, più si moltiplicano luoghi e risorse per raccontare e condividere le esperienze con il cancro, e più diventa naturale “viverla tutta” senza nascondersi e nascondere.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 183 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: