Meno due

Comincio ad essere insofferente. Mancano solo due giorni alla fine della severa convalescenza imposta dal dottore di casa, e non c’è stato verso di guadagnare qualche giorno di libertà. E vabbè, quando è passata la congiuntivite mi sono letta tutto d’un fiato Ogni mattina a Jenin di Susan Abulhawa, ho scritto ogni giorno, poco, ma ogni giorno. Ho fatto yoga, ho sparso pensieri qua e là, sono stata tranquilla, molto sola e molto in silenzio. Gran belle dormite, riposo, sospensione del tempo.

Ora però basta.

 

Annunci

10 Responses to “Meno due”


  1. 1 paroleinpunta 24 luglio 2011 alle 19:23

    Senza dubbio ora basta…
    anche se la lettura è stata ottima!!!!
    buona serata e buona ripresa…
    cla

    • 2 Giorgia 25 luglio 2011 alle 20:30

      grazie, e benvenuto. Proprio un ottima lettura, anche se mi ha fatto fare un po’ di pianti. (La strage di Sabra e Shatila me la ricordo bene, fu l’occasione per fare a scuola una ricerca sulla nascita dello Stato di Israele e l’origine della questione palestinese)

  2. 5 ziacris 25 luglio 2011 alle 13:30

    sai che mi stai quasi tentando? sai che in questo momento invidio il tuo morbillo?

  3. 7 cenerentola 25 luglio 2011 alle 14:53

    lettura senz’altro ottima confermo! ma ora basta….
    veloce ripresa e via…. verso le vancaze!
    cosa hai scritto?…sono curiosa!
    cenerentola

    • 8 Giorgia 25 luglio 2011 alle 20:41

      Ho iniziato una storia che inizia così:

      “Di notte mi ero svegliata all’improvviso, come fossi stata investita dal fascio di luce di una lampada da set fotografico.
      Strizzai gli occhi e li aprii faticosamente, scoprendo che invece ero immersa nel buio fitto.
      Allungai il braccio sinistro. Fabrizio era lì, che mi dormiva accanto col sonno pesante di sempre.
      La preoccupazione per aver fatto l’amore senza precauzioni era durata talmente poco da convincermi che avevamo fatto bene a lasciarci andare. Eravamo grandi abbastanza per prenderci cura di qualcun altro.
      Erano le tre. Mi rigirai rumorosamente sul fianco destro, sul fianco sinistro, sulla pancia, supina. Sbuffai, controllai la sveglia atre due volte, fino alle quattro.
      Mi alzai per fare pipì, e dopo finalmente riuscii ad addormentarmi.”

      soddisfatta?
      Vado, che oggi ho combinato poco e domani finisce la quarantena

  4. 9 cenerentola 26 luglio 2011 alle 09:09

    più che soddisfatta! la penna nelle tue mani crea
    delle meravigliose letture…. perchè non continui?
    hai veramente un grosso dono!
    quando potrai , posta qualcos’alro!!!
    buona giornata a presto cenerentola

  5. 10 Rosie 26 luglio 2011 alle 15:31

    Si stanno pian piano riaprendo le porte…Era ora!!!! 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: