L’attenzione

C’è la finestra aperta, che sbatte a ogni refolo di vento più energico degli altri.

La luce s’insinua tra le fessure delle persiane, schermata dalle tende, rivela sugli oggetti quelle piccole imperfezioni che ce li fanno amare e odiare di più. L’oggetto neutro è perfetto nella sua gelida inutilità.

Sto tentando un esercizio di attenzione sui pensieri, approfittando di una forzata solitudine, del prezioso silenzio di un pomeriggio estivo in città. I miei stessi colpi di tosse mi disturbano, li trattengo, li anniento con un respiro profondo.

Ne seguo uno, di pensiero, mi ci avvinghio come fosse una corda fissata alla parete che devo scalare. Le cadute non fanno male, ma una volta piombata a terra di schiena, o se va meglio di sedere, quella corda è risucchiata dal muro, e  il pensiero svanito, perduto.

Ricomincio da capo.

Chiudo la finestra, lascio fuori l’alito della vita. Aspetto che l’attenzione si stabilizzi, si fermi. Afferro un altro pensiero, più seducente degli altri, ma lascio che sia lui a trascinarmi dove meglio crede. Territori inesplorati, o la consuetudine del bagno di casa, con il rubinetto chiuso male che goccia. Indietro nel tempo, avanti nello spazio. I muscoli delle braccia tirano, ma la presa è ancora salda. Le vesciche sulle mani. La ninna nanna che cantavi a tua figlia. Nascere. Sentirsi gridare. Il silenzio ovattato dell’insonnia. Il rumore della veglia. La paura della morte. La morte del padre. La bellezza del corpo amato. Ansimare nella notte. Il desiderio appagato. E…

Un’altra caduta. Dis-attenzione.

Ci sei?

Sì, ci sono.

Che stavi facendo?

Niente. Pensavo.

Pensare non è niente.

Annunci

11 Responses to “L’attenzione”


  1. 1 cenerentola 21 luglio 2011 alle 09:13

    mi sono soffermata sul tuo post: ma è una pagina di un libro! complimenti per come sai gestire le parole e le emozioni!
    come stai? spero meglio, ti auguro una serena giornata
    cenerentola

  2. 3 ziacris 21 luglio 2011 alle 15:19

    pensare è vita, ringrazio sempre per avere la possibilità di pensare di trastullarmi nei miei pensier, belli o brutti che siano,

  3. 5 Juliaset 21 luglio 2011 alle 23:05

    Molto bello.
    Per il resto, ti auguro una pronta guarigione, come si usa dire…:-*

  4. 7 cenerentola 22 luglio 2011 alle 15:14

    allora cara giorgia , attendo!
    la mente , o meglio, il pensiero, può fare grandi cose, in tutti i sensi.
    un abbraccio cenerentola

  5. 8 Rosie 22 luglio 2011 alle 16:10

    Immaginavo che avresti occupato un po’ di questo tempo scrivendo, è sempre la cosa migliore…;-)

  6. 10 GinT 23 luglio 2011 alle 08:39

    Tu lo sai che io definisco la mia mente “un domino di pensieri” perchè penso e ripenso e rimugino mi sembra di continuare a parlare dentro…
    Cmq aspettiamo il secondo libro.Come vanno le macchioline del morbillo?Direi che se sparite potresti essere quasi guarita.Un abbraccio
    ps: ma i controlli sono ri-rimandati?Io rimango incrociata incrociatissima!

  7. 11 Giorgia 23 luglio 2011 alle 09:20

    Eh, il secondo libro… Mi sa che dovrai accontentarti di qualche raccontino qua e là! Oppure un secondo libro di racconti 😉 Ormai sono smacchiata da un po’, mi sento guarita, ma il dottore mi obbliga alla convalescenza fino a martedì, giorno in cui sono stati rimandati i controlli. Stai incrociata, ragazza!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: