Cominciamo bene!

Martedì sono arrivata agli studi della DEAR accompagnata da Sten, dopo una notte insonne e un violento temporale al mattino. Ero agitata, due occhiaie profonde, la pancia sottosopra, il vestito di lino già tutto stropicciato. Ma dopo pochi minuti mi sono ritrovata in sala trucco, accanto alla mamma di Vic Arrigoni, che doveva prepararsi in fretta perché era la prima ospite, a commuovermi raccontandole che avevo seguito suo figlio attraverso Facebook, prima che venisse ucciso. La mia preoccupazione è scivolata via osservando il dolore composto e l’orgoglio di questa donna. Troppo poco il tempo per dirsi qualcosa in più, se non rispondere al suo “e adesso come stai?”. Sto bene, sto bene.  Poi è stata chiamata per la prova microfono, e io sono rimasta sola con la truccatrice, anche lei con il peso di un lutto di cui mi ha messo al corrente una volta capito che tipo di “ospite” fossi. Mentre trafficava sul mio viso coprendo le occhiaie, mascherando le rughe, illuminando gli occhi e lucidando le labbra mi raccontava e le raccontavo, mentre da lontano sentivo arrivare da un monitor acceso le voci della signora Beretta, la madre di Vittorio. La trasmissione era cominciata. Dopo un veloce passaggio dalla parrucchiera, ero pronta per scendere nello studio, accompagnata sempre da lei,  la maga del maquillage, visto che la persona con cui avevo parlato per preparare l’intervista dove seguire i vari ospiti, dal giudice Caselli, a Giovanni Impastato, al documentarista etiope Dagmawi Ymer. Sten era già dentro, tra il pubblico, io invece ho aspettato ancora un po’ dietro le quinte, sono stata “microfonata”, ho sbirciato nello studio tentando di seguire parte del programma, Sten mi ha fatto ciao con la mano dal suo posto in prima fila e finalmente qualcuno mi ha detto di non preoccuparmi, mi ha mostrato le due sedie dove si sarebbe svolta l’intervista e, puf! Mi sono trovata davanti la bella faccia sorridente di Arianna Ciampoli mentre Giovanni Anversa introduceva l’argomento. A quel punto quello che è successo lo potete vedere qui, a partire più o meno dal 50° minuto.

Durante la seconda parte, dedicata al coraggio di chi denuncia le mafie,  mi sono seduta accanto a Sten, e la signora del pubblico che avevo accanto mi ha chiesto, pure lei, “e adesso come sta?” Bene, bene. “E la chemio è tanto brutta vero?” Ho trattenuto un moto di fastidio, mi sono forzata a sorridere: “non è la chemio ad essere brutta, ma il cancro, che la chemio cura.”

Alla fine, prima di andare via frastornata e contenta, sono riuscita a rivedere la signora Beretta, e le ho regalato una copia di Come una funambola che, per rettificare la scheda fatta passare durante l’intervista, non è edito dal Gruppo editoriale l’Espresso,  ma è stampato attraverso il sito Ilmiolibro.it ed è ancora alla ricerca di un editore…

Devo ammettere che questa volta non posso fare la solita criticona verso me stessa, e quasi quasi ci faccio un pensierino sull’intraprendere una strada nuova, come qualcuno mi ha suggerito 😉

Tornando con i piedi ben piantati sulla terra, e chiusa questa bella, intensa, parentesi televisiva, oggi ho iniziato a fare i controlli del semestre, che si chiuderanno martedì con la tac.

 

Annunci

13 Responses to “Cominciamo bene!”


  1. 1 cristinabiasini 7 luglio 2011 alle 23:27

    Te l’ho già detto ma voglio ripeterlo qui: sei stata bravissima. E vorrei complimentarmi con autori, conduttori e tutti quelli che lavorano alla trasmissione, che è davvero bella. Dato l’orario, non la conoscevo; ora cercherò di seguirla. Una ola per truccatrice e parrucchiera 😉

  2. 3 ziacris 8 luglio 2011 alle 09:20

    Sei stata brava, io non avrei mai avuto un coraggio del genere, e dire che la faccia tosta non mi manca. E’ stata una bellissima intervista, posata e con le domande giuste, ma ancora più giuste le risposte e la tua pacatezza nel parlare di cancro e di ammenicoli vari.
    Incroci vari

    • 4 Giorgia 11 luglio 2011 alle 08:52

      Se penso alla strizza che avevo un attimo prima di entrare nello studio ancora non mi capacito…
      Cara, stai incrociata fino a domani pomeriggio, mi raccomando!

  3. 5 GinT 8 luglio 2011 alle 19:10

    Secondo me sei tagliata per questo tipo di cose: diretta, coincisa, comunicativa e anche dolce, materna, questo rassicura e dà coraggio…Io ci penserei se dovessero arrivare altre proposte.
    Cmq è inutile che fai sembrare duro il lavoro della truccatrice, sei una gnoccolona, e questo lo sanno tutti!

  4. 7 4p 8 luglio 2011 alle 23:24

    Arieccomi sono tornata è stata una toccata e fuga, giusto il tempo di vedere il mare, assaporare qualche panella, del buonissimo gelato, un po’ di calura faccia a faccia tra scirocco e tramontana, per fortuna vinta da quest’ultima. Mia suocera molto affaticata, ma contenta del viaggetto ha salutato tutti con un abbraccio tenero e qualche lacrima.
    Non potevamo fermarci oltre, le sue condizioni di salute non lo permettevano.
    Mi sono aggiornata nei vari post e chi vedo in tv???????
    La Giorgia, bella persona dentro e fuori con una scioltezza ed una espressività da schermo.
    Sei stata bravissima.
    Il tuo modo tranquillizza, sai infondere fiducia e sicurezza.
    Complimenti
    Pat

  5. 11 wp 11 luglio 2011 alle 17:34

    sì, mi sei piaciuta tanto anche se non avevo dubbi!
    brava
    e adesso concentriamoci sulle cose importanti, mi incrocio ben bene e ti penso!!!

  6. 13 piccolavale 12 luglio 2011 alle 09:29

    Vado via per 2 settimane e qui si diventa famosi!!!! Ho appena visto l’intervista, sei stata bravissima!!!! Ormai sei un vero “animale da palcoscenico”!!!!
    ciao
    Vale


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: