Finire le storie

Ho giurato che stavolta il racconto iniziato devo concluderlo rapidamente, senza strascichi infiniti.

E il romanzo sulle bambine scambiate alla nascita nell’ospedale di un paese del sud che ho iniziato parecchio tempo fa deve proseguire regolarmente, ma senza fretta.

E poi c’è anche l’altra storia, quella ispirata a vicende speculative sulla costa maremmana. In decantazione.

Questo per dire che se qui latito è a fin di bene.

Voglio fare la scrittrice, ancora e nonostante tutto.

Annunci

15 Responses to “Finire le storie”


  1. 1 4p 10 maggio 2011 alle 13:04

    ……., VEDIAMO DI PROSEGUIRE REGOLARMENTE EH!!!!!
    Ti teniamo d’occhio.
    Solo l’accenno del romanzo, le bambine scambiate alla nascita, mi intriga non poco. VOLAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!
    Ciao ah, ho iniziato “Un giorno” di David Nicholls.
    4 p

  2. 3 ziacris 10 maggio 2011 alle 14:59

    e allora muoviamoci a finir questi libri che qui si è tutti in attesa

  3. 5 Rosie 10 maggio 2011 alle 16:05

    Mi strapiace questo post!!!!!!!!!!!!!!!

  4. 6 Rosie 10 maggio 2011 alle 17:21

    Dimenticavo: ma sai che proprio in questi giorni non so perché mi è venuto in mente quando avevi partecipato a Scritture di strada e alle foto che avevi messo…

    Forse è un segno che mi sia venuto in mente proprio ora!! 🙂

  5. 8 Rosie 11 maggio 2011 alle 16:42

    L’ho visto, che bello vederlo ora, non sapevo che ci fosse!! E la bambina è stupenda, ma non è che assomiglia alla mamma? 😉

  6. 10 GinT 12 maggio 2011 alle 21:20

    Giorgia, continua a scrivere.
    Il tuo primo libro l’ho quasi finito.E presto vorrei scriverti cosa ne penso, se ti può far piacere.Ma aspetto anche il secondo e il terzo…

    Ti chiedo un favore, da milanese a romana.
    Questo weekend pensa alla mia città in tempo di elezioni.
    Abbiamo bisogno di un segnale forte.

    Ti volevo segnalare questo bel sito di medici e questo pezzo scritto da un mio “collega” (anestesista rianimatore):

    http://nottidiguardia.it/?p=715

    è in tema con uno dei tuoi ultimi post, credo apprezzerai.

    Un abbraccio grande

    • 11 Giorgia 13 maggio 2011 alle 15:53

      Certo che mi fa piacere sapere cosa pensi del libro. Tantissimo piacere.
      Il blog che hai segnalato è molto interessante, lo metterò tra i miei preferiti.
      Un abbraccio

  7. 12 4p 13 maggio 2011 alle 09:27

    Prendo lo spunto dal commento qui sopra ed anch’io ti chiedo di pensare alla mia città questo week-end, speriamo in un segnale forte.
    Ho l’impressione che questo potrebbe essere, l’ultimo treno. (Nick si presenta per il nostro consiglio di zona.)

    Spero e mi auguro che gli italiani, capiscano fino in fondo l’importanza di queste votazioni.

    4 p

    • 13 GinT 13 maggio 2011 alle 10:52

      4 P a malincuore ti do ragione e condivido: credo che questo sia davvero l’ultimo treno.Speriamo che in tanti ci salgano insieme a noi.Incrociamo le dita.

  8. 14 4p 13 maggio 2011 alle 11:45

    Eh sì, incrociamoci, nell’attesa di mando un caro saluto, GinT
    4 p

  9. 15 Giorgia 13 maggio 2011 alle 15:55

    Vi penserò intensamente, amiche milanesi, domenica e lunedì! Non sapete quanto avrei voglia di votare lì, per contribuire a dare uno scossone a quella città e a tutta l’Italia. Sarebbe bellissimo…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: