Tolto il pensierino

Stamattina hanno asportato a Lula un neo che aveva sopra a un dito del piede. E' iniziata la prevenzione… E' stato molto veloce, non completamente indolore – la ragazza è terrorizzata dagli aghi e sostiene che le punture per l'anestesia locale siano state dolorosissime – e adesso dovrà rinviare ad ottobre l'inizio del suo quinto anno di danza.
Mi secca un po' l'idea di dover ritirare un esame istologico che la riguarda, ma vabbè, ci toccherà anche questa.

Non so se vi è capitato di vedere la prima puntata delle Iene, dove c'era un servizio sull'Escozul, farmaco ricavato dal veleno di scorpione, prodotto e distribuito gratuitamente a Cuba. Molto interessante, anche perché la dottoressa cubana ha chiaramente specificato che deve essere utilizzato in sinergia con i trattamenti tradizionali, e perché viene consegnato solo dopo aver esaminato la cartella clinica dell'interessato. Ha tre proprietà principali: antiinfiammatorie, analgesiche e antitumorali. 
Se qualcuno ha in progetto di andare a Cuba, e se ha parenti o amici in cura per un cancro, quasi quasi sarebbe di pensarci, eh?
 

Annunci

7 Responses to “Tolto il pensierino”


  1. 1 ziacris 17 settembre 2010 alle 16:36

    L'ho visto, ci sto rimugiando sopra, ho trovato un link anche su FB e da AstaccatoL.Male non può fare, tanto più che va usato con le terapie tradizionali che si stanno seguendo. io la penso così, male che vada non sortisce nessun effetto, tentare forse non nuoce

  2. 2 utente anonimo 18 settembre 2010 alle 13:55

    Anch'io sono molto interessata , ho scritto anche una mail alla dottoressa cubana..ma al momento nessuno mi ha risposto come pensavo.Comunque io sono disponibile ad un eventuale viaggetto a Cuba..fatemi sapere OK?? :)) Un bacio Simonetta

  3. 3 utente anonimo 18 settembre 2010 alle 14:45

    Non trattare le ombre come cosa salda, uno dei tuoi (altri) talenti evidenti (perfino) per tabulas. [E anche questo non è un complimento né vuole essere una lusinga.] E grazie per la segnalazione del video, per me confinato in origine in una sede non di abituale frequentazione anche se, a onor del vero, di più immediata visibiltà (forse segno o frutto di quella ‘rivoluzione culturale’ di cui si parlava tempo addietro).

  4. 4 innoallavita 20 settembre 2010 alle 10:39

    Ho sentito parlare del farmaco, ma dubito sia miracoloso, al limite come dice ziacris, male non fa. Ok, non è oggettivamente una grazia essersi ammalati, ovvio che no. Ma se non la vedo così non ci salto fuori, perchè non riesco a dare un senso alla faccenda, e visto che di senso ce n'è poco, solo così riesco a mettermi il cuore in pace. Penso che tu capisca perfettamente cosa intendo.

  5. 5 giorgi 20 settembre 2010 alle 15:20

    Ziacris: fosse un po' più facile procurarselo non avrei dubbi.Simonetta: Beata te che sei disponibile per il viaggetto a Cuba! Io temo di no…Anonimo: Marco I.?innoallavita: ti capisco, ti capisco. Oggi giornataccia

  6. 7 juliaset 28 settembre 2010 alle 17:58

    Io sono un po' scettica, se non vedo un bugiardino con l'elenco minuzioso degli effetti collaterali e il timbro di approvazione simultanea della FDA e della EMEA non sono contenta…Ma è colpa della mia natura di ingegnere, se sento che qualcuno  va da quelle parti ti dico qualcosa!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 183 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: