Formule complementari

Non so perché quando combattevo la mia ultima battaglia non mi fossi imbattuta nella Formula di Caisse e in Ludovico Guarneri , malato "esperto", come si è definito lui, che l'ha introdotta e ne diffonde l'uso in Italia come rimedio complementare anticancro e salutare in generale. Ho fatto largo uso di Aloe ed estratti di bardana, carciofo ed equiseto (come consigliato da un maestro e medico cinese di Qi Gong), ma questa mi mancava, anche se tra le sette erbe e radici che compongono la miscela utilizzata dall'infermiera canadese René Caisse all'inizio del Novecento per curare i malati di cancro e derivata da un rimedio degli indiani Objiwa c'è proprio la Bardana. 
Per farla breve, dopo una rapida ricerca ho scoperto che un'erboristeria vicino casa vende la Caisse formula – proprio quella originale prodotta in Canada – insieme ai libri di Guarneri. E così ne ho comprate due confezioni, una per chi sicuramente ne ha e ne avrà molto bisogno appena inizierà le terapie "fondamentali" e una per me: una tazza di tisana al giorno potrebbe togliere molti guai di torno. 

A proposito di terapie complementari, sentite, dalla voce dell'ottimo Guarneri (mi piace sempre di più quest'omo, e non sarà un caso se Tiziano Terzani firmò la prefazione di un suo libro) che cosa si fa in un ospedale evoluto come quello di Merano: un reparto di medicina complementare per pazienti oncologici! Non so se mi spiego…

Annunci

8 Responses to “Formule complementari”


  1. 1 ziacris 13 maggio 2010 alle 20:08

    avevo cominciato unarisposta, poi ho cancellato. Ti dico solamente che fai bene ad "attaccarti" atutto quello che ti può far star bene. se stai bene tu stanno bene anche quelliche ti sono a fianco. tieni duro che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare.

  2. 2 cestodiciliegie 14 maggio 2010 alle 08:27

    Tisana di Caisse… buono a sapersi. Ora la cerco qui vicino. Buon week end e… buona Race, se ci vai. Milva

  3. 3 widepeak 14 maggio 2010 alle 08:41

    credo che sul forum di dure come muri ci fosse qualcosa su questa tisana di caisse, guarda un po', perché se non ricordo male non era tutto positivo…comunque io mi sto facendo delle dosi di aloe da paura, e secondo me, sono quelle che mi hanno consentito di farmi questi 3 mesi di taxolo quasi senza interruzioni, speriamo che il trend positivo continui.un abbraccio

  4. 4 giorgi 14 maggio 2010 alle 16:20

    Zia Cris: vorrei che facesse bene anche a chi ne ha veramente bisogno!Milva: non so se ci vado, credo che arrancherei…Anna: perché non prendi pure la tisana di Caisse? Se vuoi te la compro io, altrimenti dovresti ordinarla online. Tutte le testimonianze parlano di grandi benefici per alleviare i vari effetti nefasti della chemio. E poi che sia anche curativa io ci credo.

  5. 5 utente anonimo 15 maggio 2010 alle 11:10

    sicura,sicura,sicura che la tisana sia sicura? vorrei farla provare in capsule a mio marito operato per cancro intestinale che ha finito chemio un anno fa' ed ora e' in follow upgrazie,grazie

  6. 6 giorgi 15 maggio 2010 alle 13:01

    Anonima: come ho scritto io questo rimedio l'ho appena scoperto. Sto leggendo moltissime cose, e più leggo più mi convinco. Se vai sul sito di Ludovico Guarneri ci sono varie testimonianze dei benefici avuti per diverse patologie, più o meno gravi. La fitoterapia è la madre della medicina, e molti chemioterapici di nuova generazione hanno tra i componenti estratti di piante. La storia dell'infermiera Caisse, e delle speranze (e degli ostacoli) che aveva suscitato in Canada e negli Stati Uniti per una cura efficace e dolce del cancro è illuminante.Comunque, io ho iniziato a bere una tazza al giorno, il mio parente che ha problemi oncologici molto seri ne beve due, da qualche giorno, e mi dice di sentirsi già molto meglio. E' provato che durante la chemio, come l'Aloe (formulazione da cui è estratta l'aloina), queste erbe aiutano moltissimo ad attenuare se non a far scomparire gli effetti negativi dei farmaci.Sperando che non mi ripudi, ne parlerò anche con il dottor Zeta…

  7. 7 AstaccatoL 20 maggio 2010 alle 00:34

    L'ho letto anch'io il libro, l'anno scorso (lo trovi nel mio blog sotto il tag "libroterapia") e ho fatto la Caisse per un po', ma non costantemente per cui non so dirti se funziona o meno.Il mio Erborista vende quella vera, l'originale di cui parla Guarnieri, se ne hai bisogno te la spedisco.Un abbraccio.

  8. 8 giorgi 20 maggio 2010 alle 22:18

    Anna Lisa: sì, l'ho letto il tuo post. Grazie, ma ho trovato Madre Terra, un'erboristeria e negozio biologico, che vende quello proprio La Formula di Caisse di cui parla Guarneri (che è amico del proprietario). 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: