la botte non è mai piena se la moglie è ubriaca

 Sono qui. Rigenerata dalla settimana di sci-cibo-dormite interrotta giusto a metà dalla febbre che mi ha inchiodata un giorno a letto.  Dopo esattamente ventiquattro ore tutto passato, di nuovo sulle piste cercando di beneficiare degli sprazzi di sole che di tanto in tanto si affacciavano, visto che il tempo non è stato fantastico. Ma insomma, meglio della schifezza assoluta dell’anno scorso. Compagnia carina, con un bel gruppo di figli undici-dodicenni, più uno di tre, una di otto e uno di quindici, le cui esuberanze erano decisamente mal tollerate da Frau K., la burbera proprietaria della pensione. Dopo la prima sera di terrore, ha dovuto accettare che i ragazzi mangiassero ad un tavolo tutto per loro, e che andassero a dormire più tardi di noi genitori senza per questo doversi aggirare come una furia bussando nelle stanze per imporre il silenzio.
Ho fatto vacanza totale, anche dalla rete e dalla scrittura. Sono giusto riuscita a leggere Le perfezioni provvisorie di Carofigio, la moleskine è rimasta nel cassetto e il portatile si è impallato per colpa di una chiavetta che avrebbe dovuto permettere la connessione a internet.

Durante il lungo viaggio di ritorno ho fatto in tempo a sapere dell’ennesimo terremoto devastante, in Cile, che Emma Bonino aveva sospeso lo sciopero della fame, che l’Italia del rugby aveva battuto la Scozia e che il popolo viola stava manifestando per la legalità a piazza del Popolo.

Mi dispiace che domani, per colpa di questa settimana di vacanza, non potrò andare a Bologna per incontrare tutte le bloggheresse battagliere, o cancer bloggers, come ho intitolato i link ai loro blog, chiamate a raccolta dalla nostra Sissi arrivata oggi dalla Francia. Insomma, sono riuscite in pochi giorni a mettere d’accordo tutte. Tranne me. Ho scritto poco fa sul blog di Rosie/Camden che mi sento come se non potessi partecipare alla mia festa di compleanno. E’ proprio così, accidenti!
Mi consola solo la certezza che le cose si stanno muovendo nel verso giusto perché possa avvenire presto un altro incontro, magari "fondativo". 

Annunci

7 Responses to “la botte non è mai piena se la moglie è ubriaca”


  1. 1 ziacris 28 febbraio 2010 alle 20:09

    Sten è insensibile, catttivo…

  2. 2 giorgi 28 febbraio 2010 alle 20:23

     Zia Cris, ma no, povero Sten! Sarebbe stato davvero impossibile venire, il viaggio di ieri mi aveva stesa e poi oggi abbiamo festeggiato il compleanno di mia madre… La prossima non mancherò, giuro!

  3. 3 cestodiciliegie 1 marzo 2010 alle 11:46

    Giorgia, io e te ci daremo un gran da fare per il prossimo "raduno". Dovremo pur fare vedere a queste straf…. che noi non siamo da mano! milva finalmente loggata

  4. 4 cestodiciliegie 1 marzo 2010 alle 11:47

    Meno, ovviamente, ma scrivere da sdraiata mi fa un certo effetto errata corrige. Rimilva

  5. 5 ziacris 1 marzo 2010 alle 15:25

    O.T per Milva…"mano" de’ che? De vernice per arrivare a noi?

  6. 6 camden 1 marzo 2010 alle 15:49

    Giorgia: ma davvero che peccato che non c’eri…certo che ci rivedremo presto, e speriamo di esserci tutte, così ci potremo fare bellissime foto al completo!

  7. 7 giorgi 1 marzo 2010 alle 17:29

    Milva: oh sì, ci daremo un gran da fare, e non potranno esserci defezioni 

    Rosie: sì, un gran peccato, ma come vedi io e Milva siamo determinate a rifare l’incontro al completo!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 190 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: