che fare?

 Bene. L’editor è soddisfatto di tutto quello che ho scritto e incoraggia il dottor Zeta a proseguire nelle sue "incursioni" all’interno del mio diario, che volendo potrebbe essere anche pubblicato così com’è. Però certo, riuscire a dar vita al contrappunto con il mio oncologo costituirebbe un valore aggiunto, un unicum nel suo genere. E allora tocca che Zeta si metta d’impegno e concluda la parte che gli compete. Mi ha appena promesso che lo farà, e poi a breve organizzeremo una serata romana a sei occhi, così E. spiega al dottore tutto quello che ha detto a me poco fa.
Detto questo, resta il punto interrogativo editoriale, visto che nonostante l’apprezzamento di uno dei responsabili di una prestigiosa collana bla bla bla, il genere non suscita un interesse sufficiente a dare l’ok. Insomma, lì il libro non me lo pubblicano. Allora che fare? Continuare a percorrere le strade classiche, inviando il fardello agli editori con la speranza che qualcuno si degni di rispondere? Scovare la piccola casa editrice che magari ti pubblica ma  poi lo distribuisce in dieci librerie in tutta Italia? Autopubblicazione in rete? 
Intanto inizio a fare un po’ di promozione in anticipo, e aspetto suggerimenti.
Annunci

5 Responses to “che fare?”


  1. 1 ziacris 4 febbraio 2010 alle 07:24

    non so…così a mente fredda direi di tentare l’invio a piccoli editori, poi si vedrà, a meno chè tu non voglia provare prima a mandare in giro ai grandi e stare alla finestra

  2. 2 OrsaLe 4 febbraio 2010 alle 08:52

    Come per i 2 libri di Alessandra, sappi anche tu che appena "esci" ti compro!! (..però un bell’adesivo con dedica me lo mandi da appiccicare sopra eh??  …O magari è la volta buona che torno a Roma!).

    Per "dove" tentare di pubblicare non te lo saprei proprio dire…

    Buona giornata!

    OrsALè

    PS: ma è una scelta che non ci sono più dei link ad altri blog?

  3. 3 giorgi 4 febbraio 2010 alle 17:49

    zia Cris: piccoli e medi, ma forse prima un giro promozionale in pdf sul web. Mah, prima bisogna che Zeta concluda la sua parte  Lo tormenterò…

    Orsa: ma grazie! se lo pubblico accendo un cero e tu vieni a Roma per farti fare la dedica 
    I link non li ho tolti, è che adesso più in basso c’è una sezione "cancer bloggers"… 

  4. 4 OrsaLe 4 febbraio 2010 alle 17:53

    uh oh! vero! 😀
    Devo abituarmi al nuovo style!

  5. 5 camden 5 febbraio 2010 alle 09:13

    Sì, fai concludere il tutto e poi armati di tanta pazienza. Direi di lasciare la pubblicazione su internet come ultima chance…
    Secondo me ce la puoi fare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: