SE IL TEMPO INVECCHIA IN FRETTA

Ho scritto e cancellato. Scritto e cancellato. Non c’è niente da fare, lo dicono pure gli astrologi, a noi poveri torelli primaverili: "Le posizioni dei pianeti si rivelano troppo stressanti per dire che novembre è un mese all’insegna del buon andamento emotivo."

Infatti, presa dal raptus, ho chiesto al dottor Zeta se posso interrompere quella parte di terapia ormonale a cui imputo sbalzi umorali, depressioni libidiche e altre cosette che vi risparmio: la puntura trimestrale di Enantone, quella roba che deve mantenermi in menopausa. Tanto il vero farmaco antitumorale è l’altro, il Femara, che invece assumo con gratitudine, convinta che mi faccia solo del bene.

"Se poi mi torna il ciclo", ho argomentato, "vorrà dire che ricomincerò a prenderlo, no?"

"Sì, il linea teorica… Ma dobbiamo vederci e parlarne con calma." Ha risposto lui, dopo avermi raccontato della fiaccolata organizzata per chiedere, dopo un anno di chiusura, la riapertura del San Giacomo.

Mi faccio un po’ paura. Sto ricominciando a rompere le scatole sulle terapie anche se non ho più nessuna fantasia riproduttiva. Ma vorrei che mi tornassero un altro genere di fantasie, evidentemente. Entusiasmi e pulsioni giovanili. Invece, come dice il frammento presocratico che dà il titolo all’ultimo libro di Tabucchi, il tempo invecchia in fretta. E il lifting sul tempo non funziona.

Annunci

13 Responses to “SE IL TEMPO INVECCHIA IN FRETTA”


  1. 2 widepeak 4 novembre 2009 alle 10:16

    capisco, condivido, sottroscrivo. baci!

  2. 3 juliaset 4 novembre 2009 alle 14:43

    Deve essere una bella scocciatura. Io pago invece lo scotto di una irregolarità molto destabilizzante (contro la quale non posso prendere niente), con sbalzi ormonali e umorali addirittura sorprendenti…Bah, però qualche entusiasmo giovanile – controllato, ovvio – non mi dispiacerebbe.

  3. 4 ziacris 4 novembre 2009 alle 15:13

    io rimpiango il Tamoxifene, mi sentivo protetta quando lo prendevo, mi sentivo viva e attiva, adesso invece sono sempre lenta, sempre viva e attiva, ma con sempre lo sbadiglio in agguato. Sarà la mancanza di doping o imputiamo anche questo mio rallentamento al tempo novembrino? diamo lacolpa al tempo anche a questo mio cercare un po’ di silenzio e solitudine in attesa che arrivi presto martedì 10? Diamo la colpa la tempo anche dei miei sbalzi umorali e delle mie improvvise malinconie e lacrime che escono daglo occhi senza essere richieste? lacrime che sembra vivano divita propria, indifferenti alle mie solleciazioni di starsene buone? E va bene, diamo ancora la colpa al tempo

  4. 5 giorgi 4 novembre 2009 alle 16:11

    Anna: baci a te, e domani fammi sapere.

    Julia: (che poi, ad essere sinceri, c’è chi, senza avere alle spalle complessivamente otto anni di terapie ormonali e una ventina di cicli di chemioterapia, ha delle pulsioni molto meno vivaci delle mie…) Forse per le irregolarità ti farebbe bene lo yoga

    Zia Cris: davvero lo rimpiangi? Diamo la colpa al tempo… E in bocca al lupo per il 10!

  5. 6 juliaset 4 novembre 2009 alle 17:40

    Mah, io preferirei qualcosa di più movimentato, altri tipi di ginnastica…oddio, detta così sembra una porcheria!:O)

  6. 7 utente anonimo 4 novembre 2009 alle 18:15

    Il tempo che invecchia in fretta si chiama passato. Il presente è un bambino, il futuro lo dobbiamo ancora concepire 🙂
    Baci
    Arabella

  7. 8 giorgi 4 novembre 2009 alle 18:27

    Julia: ma no, che porcheria! Quella ginnastica fa tanto bene…

    Miss Arabella/Cris: filosofa… Ma tu sai che io sono una proustian-bergsoniana, in fatto di tempo! Il tempo che invecchia in fretta è quello che consuma il presente, il tempo perduto… Eh, Proust. Un giorno dovrò decidermi a rileggerlo.

  8. 9 SissiToGo 5 novembre 2009 alle 00:24

    mmm, parlami di quel libro, se lo stai leggendo…l’ho preso con pieno entusiasmo, e mi sono bloccata al secondo racconto. non credo per il messaggio generale pessimista, ma per l’incontro casuale e inaspettato con un protagonista morente di hodgkin.
    baci,
    s.

  9. 10 utente anonimo 6 novembre 2009 alle 13:49

    Il tempo perduto che consuma il presente, proprio vero.
    La menopausa è un po’ una rottura all’inizio.
    Ossicine e umore si danno reciprocamente appuntamenti vari.
    Calo del desiderio eccome!!!!!! Ma è anche vero che è piuttosto altalenante.
    Non  ci si fionda più dal lampadario, come una volta (forse), ahahahah, pulsioni giovanili addio, ma ogni qual volta fa capolino un desideriuccio – cogliamo l’attimo – teniamolo e aspettiamo i nostri omoni testosteroniiiiii.
    Che poi, è tutto da vedere, se il momento libidico amoroso (ma si dice così? boh!!) è uguale per entrambi, tempo permettendo, e luogo.
    Con i mille umori che ne conseguono, non si può fare un gran che,
    anzi meglio non pensarci.
    L’unico lato positivo che su di me ha avuto la menopausa è stata l’assenza del ciclo. Basta con i dolori mestruali (li vivevo malissimo), e stop con i vari: super notte, intervallo, ali si ali no, ma che liberazione!!!
    Ciao un abbraccio
    4P

  10. 11 giorgi 6 novembre 2009 alle 15:41

    4P: allora, quando lo apri il blog che tutte noi reclamiamo? 
    Eh, eh, pure io non rimpiango le mestruazioni, però sono ancora  alle prese con le problematiche notte, ali e intervallo, visto che sto passando il testimone a Lula…

  11. 12 utente anonimo 6 novembre 2009 alle 19:06

    Per il blog tempo al tempo, come dicevo ad Anna, non sono pronta, sai le solite cose, non sono sicura ecc.ecc.
    Ma Lula quanti hanni ha???
    Ciaociaociao 
    4P 

  12. 13 giorgi 7 novembre 2009 alle 16:18

    Come mi disse la mia amica Alessandra, iniziatrice al mondo dei blog, bisogna lanciarsi senza pensarci troppo… Su, lanciati!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: