15,15

Ho giocato la schedina del Superenalotto di Sten, oltre alla mia naturalmente. Lui però non lo sapeva, ce l’avevo io in borsa, e sono stata pure tentata di non giocarla, visto che non me l’aveva chiesto. E guarda un po’, proprio con quella schedina ha fatto un bel…. 3, che gli permette di incassare la clamorosa vincita di 15,15 euro. Ma dico io, perché non redistribuiscono quell’assurdo montepremi di 111.052.432,33 euro? Azzeccare tre numeri non è proprio cosa da niente.  E pure quella volta, nel 2000, che ho fatto 4, 600.000 lire mi erano sembrate un po’ poche rispetto al grande culo che sentivo di avere avuto. Lo dico pubblicamente, se vincessi tutti quei soldi che spettano a chi azzecca i sei numeri estratti me ne terrei una minima parte, il giusto per realizzare i sogni miei e quelli dei miei cari. Il grosso – numeri da far girare la testa a noi comuni mortali – lo impiegherei per progetti umanitari affidabili, ricerca medico-scientifica, ricostruzioni di aree terremotate. Ma credo che la pensiamo tutti così, no?

Annunci

7 Responses to “15,15”


  1. 1 utente anonimo 24 luglio 2009 alle 09:28

    Assolutamente sì, Mia Carissima Giorgia! Peccato che, in genere, chi ha già a disposizione simili cifre, salvo rare e note eccezioni, non pensi a utilizzi filantropici et simili…un caro saluto teresa

  2. 2 juliaset 24 luglio 2009 alle 15:12

    Mille borse di studio a mille promettenti ricercatori e lo secchiamo subito, il montepremi. Però risaniamo l’Italia, passiamo alla storia e facciamo pure qualcosa di utile. Sogni, eh?;-)

  3. 3 ziacris 24 luglio 2009 alle 15:31

    E’ una cifra troppo spropositata per la mia mente, non saprei nemmeona da che parte cominciare a non sbarellare di brutto,non saprei nemmeno da che parte cominciare per incassare…meglio non pensarci…meglio pensare che vinca qualcun’altro, per me sarebbero solo pensieri

  4. 4 licenziamentodelpoeta 24 luglio 2009 alle 16:17

    Sarò egoista, ma penso che quei soldi me li terrei e sfrutterei l’occasione per mettere su una collezione d’arte come l’ho sempre sognata 😉

  5. 5 camden 24 luglio 2009 alle 17:57

    Mi associo. Anzi credo che sarei molto più felice di dare i soldi in giro che di tenermeli per me. A me basterebbe giusto una casa sicura. Poi troverei la felicità nel darli alle cause in cui credo.
    Sogni irrealizzabili, ma già sognare così penso sia bello…

  6. 6 cestodiciliegie 27 luglio 2009 alle 06:56

    Perfettamente d’accordo. Anche se io non corro il rischio di vincere… non gioco. 🙂

  7. 7 giorgi 27 luglio 2009 alle 17:01

    Teresa, sarà per questo che hanno simili cifre…

    Julia, sogni.

    Zia Cris, se vuoi puoi affidarli a me :-))

    Davide, ah, però! Però invitami a vederla, se mai dovessi riuscirci.

    Rosie, forse anche qualcosa in più di una casa sicura te lo potresti permettere, no? E il resto per le buone cause.

    Milva, penserei anche al Cesto, non ti preoccupare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: