IN PIAZZA, IN PIAZZA

Ci sono tante buone ragioni per andare domani alla manifestazione nazionale della CGIL. Quelle più generali è inutile che le elenchi qui, però ciò che mi riguarda lo voglio dire.

Sono stufa di Brunetta che continua a insultare la mia categoria, i famigerati dipendenti pubblici, e all’interno della categoria, il mio genere, le donne. Mi sono stufata di vedere erodere anno dopo anno il mio stipendio, mortificata la mia professionalità, accusata di costumi e atteggiamenti che vorrei vedere quantificati per considerarli degni di stigmatizzazione pubblica. Mi sono stufata di questa campagna denigratoria che mette nello stesso calderone lavori e professionalità molto diverse tra loro sotto il comune denominatore della “fannullonaggine”, l’assenteista col doppio lavoro e le madri affannate che rubano quel quarto d’ora per riuscire a fare tutto ciò che le aspetta quando escono dall’ufficio.

Sono stufa di dover spendere soldi in ricorsi perché mi sia riconosciuto il diritto ad avere un avanzamento di qualifica dopo dieci anni di lavoro ottenuto attraverso un concorso duro per il quale ho studiato mesi e non tramite conoscenze e familismi.

Sono stufa di sentire le statistiche sull’evasione fiscale, sapere che il falso in bilancio non è un reato, e vedere la differenza tra lordo e netto sulla mia busta paga.

Voglio che si veda, domani, quanto pesa l’unico sindacato che in questo momento sta difendendo chi lavora, chi non lavora più, chi non lavora ancora.

Ecco.

Annunci

6 Responses to “IN PIAZZA, IN PIAZZA”


  1. 1 utente anonimo 3 aprile 2009 alle 17:49

    andate a lavorare invece di rompere i coglioni con i vostri scioperi di merda

  2. 2 CasaComCamp2003 3 aprile 2009 alle 20:36

    Ciao, Brunetta non insulta la vs.categoria, sono i colleghi della vs. categoria che si fanno gli affari loro che vi insultano. Un repulisti oggi è solamente fatto in ritardo. Andava fatto gradualmente negli ultimni ven’tanni !
    Buona navigazione

  3. 3 widepeak 4 aprile 2009 alle 08:18

    fa piacere vedere tanta partecipazione a questo blog da parte di persone così abili ad elaborare concetti profondi, così preparate.
    In piazza giorgi. A lavoro ci andiamo tutti i giorni noi, e adesso andiamo anche in piazza. Perché a differenza delle persone così tanto preparate, vi sorprenderà, ma noi siamo in grado di fare più cose contemporaneamente.

  4. 4 giorgi 5 aprile 2009 alle 17:43

    CasaComCamp2003: oh, ma in tutte le categorie ci sono “i furbetti”. Brunetta invece ha lanciato una campagna contro un’intera categoria di lavoratori. E’ così (come dice lui), è così… Il termine “repulisti” poi non mi pare adatto.
    Widepeak: ;-)) Bella no?
    Widepeak

  5. 5 DNGDLB 9 aprile 2009 alle 09:22

    Se non volevi vedermi non mi sembra carino usare Lula come scusa..
    SCHEEEERSO!!!

    Sarà per la prossima, magari il Gay Pride a GE?

    Muxu, D. : )

  6. 6 giorgi 9 aprile 2009 alle 09:56

    Danilo, ho faticato a trascinarmi Lula al Circo massimo, figuriamoci se posso pensare di andare in trasferta per il gay pride… 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: