Condizionale e presente

Ho fatto 1 al Superenalotto. Già vagheggiavo di "give up my job", come ho fatto a lezione d’inglese ieri, a proposito del condizionale di secondo tipo: cosa faresti se diventassi a millionaire?  Sì, appunto, la if clause è improbabile, quindi la puoi sparare grossa. Questa non è tanto grossa, in fondo. E’ che proprio non mi va più, e le ho pensate tutte: un periodo di aspettativa, un part-time verticale di un mesetto, la vincita strepitosa di cui sopra, qualcuno mi offre un lavoro strafico – interessante, divertente, ben retribuito, ma non fagocitante. Ah, ah. Questo sì che è condizionale del secondo tipo (the situation or condition is improbable, impossible, imaginary, or contrary to known facts.)

Ma passiamo alle cose serie. Al presente secco di ciò che accade. 

Obama dà il via libera alla ricerca sulle staminali embrionali, Berlusconi dà il via libera all’ampliamento delle cubature.  Uguale uguale.

Per snellire le procedure parlamentari il nostro premier edilizio propone che a votare siano solo i capigruppo. Chi non è d’accordo può votare contro o astenersi. Ma sì, già che ci siamo aboliamolo proprio, il Parlamento, almeno si risparmiano un bel po’ di soldi e tempo. Se qualcuno non è d’accordo con quello che fa Mister Aggiungeteunastanzanellavostravilla è invitato a lasciare il paese, per non intralciare l’attività delle ruspe del governo. C’è da demolire una democrazia e ricostruire un regime con il 20 % di conflitto d’interesse in più.

Annunci

3 Responses to “Condizionale e presente”


  1. 1 cinas 12 marzo 2009 alle 13:44

    non avrei potuto dirlo meglio.

  2. 2 camden 12 marzo 2009 alle 16:03

    Posso dirti che ti capisco tantissimo sulla prima parte del post? Ne ho già parlato più volte, ma per me è cambiato qualcosa di fondamentale dopo la malattia.
    Il lavoro è sceso all’ultimo posto tra i miei interessi, è come se nella mia testa pensassi “ma come faccio a dedicare tanto tempo a queste cose quando ho dovuto lottare per la mia vita?”
    E questa sensazione non mi abbandona mai…
    In bocca al lupo per una svolta decisiva!

  3. 3 giorgi 12 marzo 2009 alle 18:10

    Cinas, grazie, ma esageri, suvvia!

    Rosie, io credo che sarei comunque arrivata a non sopportare più il mio lavoro, dopo dieci anni, senza un minimo di avanzamento professionale ed economico, con la spiacevole sensazione di aver sbagliato tutto… E temo che per le svolte, con questi chiari di luna, non ci sia nemmeno una condizione favorevole. E io purtroppo non sono il tipo da prendere decisioni azzardate, nella vita.
    Oggi mi sono pure dimenticata di giocare al SuperE.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: