DITE E FATE QUALCOSA DI SINISTRA

Il Presidente Marrazzo dichiara che il prossimo obiettivo sarà quello di abbattere le liste di attesa: difficile pensare che si possa conseguire abbattendo gli Ospedali.”

Così il dottor Zeta conclude la sua lettera, ancora una volta indirizzata a Furio Colombo, pubblicata sull’Unità di oggi, in prima pagina della cronaca di Roma.

Controinformazione:

Il TG3 regione Lazio di lunedì sera ha mandato in onda un servizio sul San Giacomo, le cui immagini mostravano gli unici reparti non ristrutturati. “E poi lo sai chi si vedeva?” mi ha chiesto Zeta ieri sera durante il briefing telefonico ormai quotidiano. “Sì, lo so, me l’hanno detto al sit-in…” “Ma ti rendi conto? Quell’infermiera che si vede nel video è andata in pensione sei anni fa.”

E ancora:

Di fronte alla chiusura di ospedali pubblici per necessità di bilancio, il nostro ineffabile Presidente Marrazzo ha stipulato a giugno un accordo con il Campus bio-medico di Roma (Ateneo non statale dell’Opus dei, tanto per intenderci) che prevede l’aumento – sì, l’aumento… – di 100 posti letto (da 200 a 300) nel suo Policlinico. Ma i posti letto non dovevano essere tagliati del 30 % nella Regione Lazio?

Appello:

Informate, informate, informate.

E’ con grande dolore che lo dico, ma se un’amministrazione di centro(sinistra?) cede al ricatto di un governo di destra e fa macelleria sociale con la scusa del deficit di bilancio, o peggio, se un’amministrazione di centro(sinistra?) se ne fotte del diritto alla salute in nome di poco chiari traffici immobiliari o per favorire strutture private legate al Vaticano io considero rotto il patto con chi ho eletto. A tutti i livelli. Che il segretario del PD ex sindaco di Roma e romano taccia su questa vicenda è indicativo. Che l’amico stimato Presidente della Provincia di Roma taccia su questa vicenda è indicativo. Che nemmeno chi sta fuori del Parlamento dica una parola è indicativo. Che Sacconi dica quel che dice m’indigna ma non mi stupisce. Ma la sinistra, dov’è?

Ma che, vi siete tutti VENDUTI il cervello?

 

Annunci

7 Responses to “DITE E FATE QUALCOSA DI SINISTRA”


  1. 1 camden 8 ottobre 2008 alle 18:31

    Cara Giorgia, per mettere il banner sul tuo blog, vai sul mio blog dove ho postato i codici dei banner. Apri il template del tuo blog e trova le sezioni dove c’è scritto div class=boxsidebar e h2class sectiontitle (es. commenti recenti, archivio, categorie, ecc) che sono le sezioni della colonna laterale. Se copi direttamente lì il codice ti troverai automaticamente il banner, (non c’è bisogno di mettere l’immagine tra i multimedia di splinder).
    In questi giorni mi sto facendo una domanda: si parla tanto di risparmiare sulla sanità, ma come mai prima il San Giacomo mi ha chiamata al telefono per spostare l’ecografia, e poi mi hanno mandato pure un TELEGRAMMA? Capisco lo scrupolo, ma il telegramma si poteva anche evitare, risparmiando i soldi…

  2. 2 baiaturchese61 9 ottobre 2008 alle 07:43

    Carissima Giorgia. Sono anche io molto, molto sfiduciata, delusa, amareggiata e MOLTO arrabbiata con questa pseudo sinistra che appoggia chi fa cose di destra. Purtroppo passeranno ancora anni prima che ci si possa esprimere di nuovo su chi mandare in Parlamento (per quel che sta contando).
    Il silenzio dei politici di centro (sinistra?) romani nei confronti della chiusura del San Giacomo mi ricorda tanto il silenzio dei politici di centro (sinistra?) napoletani nei confronti del casino rifiuti combinato da Bassolino (il quale non molla la sedia, si limita solo a tingersi, male, i capelli).
    Questo significa casta, questo significa non rompere le scatole a me che io non le rompo a te.
    E ancora più assordante è il silenzio di quella che si dichiarava sinistra sinistra: Rifondazione e giù di lì. Non essere in Parlamento non significa non farsi proprio sentire. Esistono altri canali. A loro i media non dicono di no come ad un qualsiasi cittadino. Si muovano, facciano vedere che sono davvero di SINISTRA, ed io, come tanti altri, potrei decidere, la prossima volta, di mettere la crocetta su un altro simbolo. Milva
    P.S. quando mi occupo di politica cambio nome, ma sono sempre io. Baci

  3. 3 utente anonimo 9 ottobre 2008 alle 11:05

    chissà se si sorprenderanno quando di pietro si prenderà tanti dei “loro” voti!
    baci.
    g.

  4. 4 utente anonimo 9 ottobre 2008 alle 13:40

    Fare qualcosa di sinistra?
    Una bella occupazione.
    Monica

  5. 5 ziacris 9 ottobre 2008 alle 13:55

    qualcosa bisogna fare, non possiamo neanche più sperare che quelli di sinistra (?) facciano qualcosa, ormai sembrano tutti pappa e ciccia, non riesco più a capire chi è contro chi, chi è di destra, chi di sinistra chi di centro. La situazione del S. Giacomo si sta vivendo anche qui, con un’ospedale che era un fiore all’occhiello per tutto quello che riguardava la neurochirurgia, l’oncologia, da un po’ di tempo è entrata una nuova primaria-direttrice…uno sfacelo, stanno scappando tutti, però lei sta dimostrando a chi l’ha messa lì che è brava risparmiare. Non è questo il primo scalino per chiudere un’ospedale?

  6. 6 giorgi 9 ottobre 2008 alle 18:09

    Grazie Rosie, c’è un problems con le dimensioni del banner, credo. Comunque per ora che questo blog è contro la chiusura del San Giacomo si dovrebbe sapere ;-)))

    Milvia, condivido tutto quello che dici, come sempre.

    G. E già. Oppure se ci saranno tante tante astensioni.

    Monica, un’occupazione difficilissima, purtroppo.

    Zia Cris, io comunque sto continuando a pungolare chi ho votato. Alcuni sembra che non aspettino altro per esplodere. Vediamo.

  7. 7 utente anonimo 9 ottobre 2008 alle 19:01

    ma in italia c’è ancora una sinistra e una destra?!?!?!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: