AGONIA DI UN OSPEDALE

Oggi è l’ultimo giorno di pronto soccorso per il San Giacomo. Il personale è tenuto comunque a fare i turni, solo per dire, nel caso si presentasse qualcuno, che purtroppo il servizio non funziona più, e per indirizzare gli sfortunati presso un altro pronto soccorso. C’è un ottimo video, ancora sul sito Repubblica, molto eloquente (se ci fosse ancora qualcuno che non ha capito quanto sia grave questa vicenda.)

Il sit-in è andato così così, molta più rabbia e tensione, e insieme sfiducia, incredulità, rassegnazione. Un paziente anziano del Forlanini mi ha indicato il prof. Martelli, primario di chirurgia toracica in quell’ospedale anch’esso destinato alla chiusura, arrabbiatissimo. "Sono tutti d’accordo", diceva rivolto al Palazzo, mentre un gruppo di manifestanti invocava Di Pietro. 

C’era Cecilia: al policlinico undici anni fa le avevano dato un mese di vita, e invece oggi, grazie al reparto ematologico del San Giacomo, è viva e lotta insieme a noi.

C’era il capo del sindacato Anao, dei medici, che non ha firmato l’accordo perché tutti i buchi del piano di dismissione si vogliono tappare solo dopo la chiusura. Senza nessuna certezza che poi effetivamente questi buchi verrranno tappati.

C’erano i soliti capannelli dove si passavano in rassegna le ipotesi sempre più realistiche sui retroscena di questa storia.

Zeta era ad un convegno "a parlare di mammella" come ha detto la sua collega, sfottendolo un po’ con il dottor Esse.

Ormai speriamo solo nella via giudiziaria. E mi raccomando, da stanotte non fatevi prendere un coccolone a via del Corso.

 

Annunci

6 Responses to “AGONIA DI UN OSPEDALE”


  1. 1 cestodiciliegie 7 ottobre 2008 alle 19:26

    Peccato per la poca affluenza. Spero almeno pochi ma buoni. Dai ragazzi/e tenete duro.
    Baci

  2. 2 Delon 8 ottobre 2008 alle 08:33

    Sì, speriamo nella via giudiziaria, prima che il lodo Alfano arrivi anche lì, spalmando per bene questa dittatura.
    Che dici: alla fine qualcuno se ne accorgerà, distraendo lo sguardo dalle fiction e dai reality?
    :-((

  3. 3 mrka 8 ottobre 2008 alle 10:47

    Giorgi, intanto “è passata” perfino la Maria Stella Gelmini. io non ho più parole

  4. 4 juliaset 8 ottobre 2008 alle 13:40

    Il video è un colpo allo stomaco. Siamo sempre tutti con voi! J

  5. 5 cestodiciliegie 8 ottobre 2008 alle 14:04

    Ho visto il video solo ora. Viene voglia di urlare. E di fare il V-year, cioè un anno intero di vaffa.

  6. 6 giorgi 8 ottobre 2008 alle 14:56

    Milvia, provo a non parlare solo di questa storia, ma poi ci penso e mi monta una rabbia che nemmeno un V-year farebbe sfogare. E poi mandarli affanculo non serve a niente. Bisogna togliergli il potere.

    Delon, non so se qualcuno se ne accorgerà. Bisogna finire in prima serata tv, allora, forse..

    Marika, non ne parliamo, appunto.

    Julia, lo so, purtroppo non bastate 😦


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: