A POSTERIORI

Mi hanno sforacchiato la chiappa, e speriamo che serva a sfangare una vera incisione. Ora me ne devo stare sdraiata a pancià in giù, prendere ancora antibiotici e farmi rivedere tra un paio di giorni dal dottore del pronto soccorso. Intanto posso aggiungere al mio archivio radiologico un’ecogafia del gluteo sinistro, che adesso non è più gonfio e dolente. Evviva! Devo ammettere che i cinque giorni di convalescenza non mi dispiacciono, anche se fare tutto prona è faticoso. E poi non potrò accompagnare Lula il primo giorno di scuola, visto che Brunetta mi obbliga a stare a casa dalle 8 alle 20 in attesa del medico fiscale, che a questo punto mi auguro che arrivi entro martedì sera.

Ripensandoci, il fatto che per la prima volta un’iniezione mi provoca un ascesso può voler dire che incosciamente ho rifiutato il farmaco. E’ iniziata la fase insofferenza, avevo già chiesto a Zeta se dovevo continuare la terapia – ricevendo un asciutto "sì" di risposta – anche perché mi sembrava che certi effetti indesiderati si stessero manifestando. Sten dice che forse mi suggestiono troppo, e che non dovrei pensarci. In parte ha ragione, ma è un dato di fatto che le mie ovaie sono andate a nanna due anni fa…

Annunci

18 Responses to “A POSTERIORI”


  1. 1 juliaset 7 settembre 2008 alle 22:58

    Senti, ti dico lo stesso bentornata…Intanto complimenti per il titolo di questo post, sei un genio. In bocca al lupo per tutto.

  2. 2 giorgi 8 settembre 2008 alle 09:49

    Grazie Julia, bentrovata a te! Crepi il lupo

  3. 3 utente anonimo 8 settembre 2008 alle 10:23

    capisco quello che provi, é capitato anche a me, anni fa, a seguito di ripetuti sforacchiamenti, una roba del genere. A me l’incisero. Però c’è da dire che poi il dolore sparisce rapidamente.
    E poi vedi il lato positivo: un po’ di giorni a casa 🙂

  4. 4 utente anonimo 8 settembre 2008 alle 10:23

    capisco quello che provi, é capitato anche a me, anni fa, a seguito di ripetuti sforacchiamenti, una roba del genere. A me l’incisero. Però c’è da dire che poi il dolore sparisce rapidamente.
    E poi vedi il lato positivo: un po’ di giorni a casa 🙂

  5. 5 giorgi 8 settembre 2008 alle 10:43

    Sì, c’è il lato positivo, ma scrivere e leggere a pancia in giù è davvero scomodo…

  6. 6 utente anonimo 8 settembre 2008 alle 18:02

    …anche le tue?….
    gatta susanna

  7. 7 utente anonimo 8 settembre 2008 alle 18:02

    …anche le tue?….
    gatta susanna

  8. 9 utente anonimo 9 settembre 2008 alle 12:39

    Ciao Giorgia,
    potevo non passare a salutarti dopo aver scoperto di condividere con te lo stesso luogo di cura?
    E in bocca al lupo!

    marzia.elle

  9. 10 utente anonimo 9 settembre 2008 alle 12:39

    Ciao Giorgia,
    potevo non passare a salutarti dopo aver scoperto di condividere con te lo stesso luogo di cura?
    E in bocca al lupo!

    marzia.elle

  10. 11 Delon 9 settembre 2008 alle 14:08

    Dai, spero che passi presto.
    Un abbraccio sincero…
    🙂

  11. 12 Delon 9 settembre 2008 alle 14:08

    Dai, spero che passi presto.
    Un abbraccio sincero…
    🙂

  12. 13 ziacris 9 settembre 2008 alle 14:29

    Le mie sono andate a nanna 5 anni fa e gli effetti si senton oancora, tieni duro, cosa vuoi mai che sia un chiappa gonfia rispetto a tutto il resto?

  13. 14 giorgi 9 settembre 2008 alle 18:40

    Marzia, purtroppo non ce l’ho fatta a venire, ma spero che avremo altre occasioni per protestare insieme. Ciao
    Delon, pare che stia passando, ma devo prendere ancora un sacco di antibiotici per scongiurare l’incisione
    Zia Cris, hai ragione, ma poteva venirmi d’inverno e non in piena estate? Grrrr

  14. 15 giorgi 9 settembre 2008 alle 18:40

    Marzia, purtroppo non ce l’ho fatta a venire, ma spero che avremo altre occasioni per protestare insieme. Ciao
    Delon, pare che stia passando, ma devo prendere ancora un sacco di antibiotici per scongiurare l’incisione
    Zia Cris, hai ragione, ma poteva venirmi d’inverno e non in piena estate? Grrrr

  15. 16 utente anonimo 10 settembre 2008 alle 07:41

    Mia cara Giorgia,
    “temo” avremo altre occasioni di lotta.
    Ho sentito parlare il dottor zeta, mi ha colpito.
    Ha tenuto un discorso commovente e eroico.

    marzia.elle

  16. 17 utente anonimo 10 settembre 2008 alle 07:41

    Mia cara Giorgia,
    “temo” avremo altre occasioni di lotta.
    Ho sentito parlare il dottor zeta, mi ha colpito.
    Ha tenuto un discorso commovente e eroico.

    marzia.elle

  17. 18 giorgi 11 settembre 2008 alle 13:53

    Marzia, non avevo dubbi…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: