INIZIO

Il primo giorno di vacanza da sole, io e Lula. Stamattina ce la siamo presa comoda, una bella spesa prima di andare al mare, uno spuntino veloce all’ora di pranzo e poi, finalmente, ci siamo incamminate con la scorta di acqua, frutta, pizza, ombrellone e sdraietta, maschera, asciugamani, libri, block notes e penna (per scrivere ciò che sto scrivendo) verso la spiaggetta dove Ale e Lo ci stavano aspettando. Una capretta ha belato forte al nostro passaggio. Lula trascinava faticosamente il suo carico, accaldata sotto il sole delle due. La spiaggia era quasi deserta, Ale e Lo facevano la siesta all’ombra di una delle due tettoie di paglia con tavolo e panca di legno. Io sono andata a piantare l’ombrellone arancione tra le rocce, costruendo una piramide di massi visto che lo strato di sabbia è troppo sottile per scavare a fondo. Oltre il mare, dall’Argentario annebbiato dalla foschia, abbiamo visto levarsi una colonna di fumo via via più diffusa, che denunciava un incendio. Ci siamo tutti agitati un po’, una telefonata di segnalazione ci ha rassicurati sulla presenza degli elicotteri. Con la proprietaria di una delle case sulla spiaggia ci siamo ricordate i paurosi incendi degli anni settanta, quando anche di notte, dalla sommità della collina vedevamo i bagliori che devastavano il promontorio. Dopo un’oretta il fumo era sparito.

Un gruppo di ragazzini pesca con i retini, Lula dopo un lunghissimo bagno non si stacca più dal suo libro, Gli eroi del crepuscolo, della giovanissima Chiara Strazzulla –“poi dovrai leggerlo anche tu, mamma, è bellissimo”.

Tanto abbiamo deciso di restare fino a tardi, nessuno ci corre dietro e neppure abbiamo qualcuno o qualcosa da inseguire.

(dalla spiaggia di Bengodi, alle 18 del 4 agosto)

Annunci

3 Responses to “INIZIO”


  1. 1 Delon 6 agosto 2008 alle 13:01

    Che dirti? Onestamente ti invidio un po’, da questa città caldissima. Mi contento della grazia lieve ed essenziale del tuo racconto.
    🙂

  2. 2 Delon 6 agosto 2008 alle 13:01

    Che dirti? Onestamente ti invidio un po’, da questa città caldissima. Mi contento della grazia lieve ed essenziale del tuo racconto.
    🙂

  3. 3 giorgi 6 agosto 2008 alle 23:24

    Delon, spero che te ne andrai anche tu presto in vacanza. 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 183 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: