BALLO DI FINE ANNO

balloE così, Lula ha finito la scuola elementare. Ieri lo spettacolo sulla nascita dell’Universo, con danze, poesie e musica è stato strepitoso, come al solito mi sono commossa, ma stavolta di più. Dalle pallosissime recite natalizie dell’asilo, ai ritmi del sirtaki e del mambo son passati quasi otto anni, e il palco che sembrava grandissimo quando veniva calpestato da gnomi di tre o quattro anni adesso li conteneva tutti a fatica. E oggi, durante una festa di compleanno, mentre con gli ormoni in subbuglio giocavano al gioco della bottiglia baciandosi appassionatamente io e altre genitrici bevevamo prosecco promettendoci amicizia eterna. Anche se alle medie si divideranno tra le diverse sezioni e se ormai è finito il tempo degli assembramenti di genitori all’uscita della scuola (magistralmente descritti da Caos calmo di Veronesi). Lula probabilmente riuscirà a non separarsi dalle sue due amiche del cuore, conosciute il primo giorno di scuola materna e con le quali già programmano di andare allo stesso liceo, il mio amatissimo liceo.  Oggi però, scendendo per l’ultima volta le scale dell’atrio aveva le lacrime agli occhi. Domattina alle sei e mezzo partono tutti insieme per il campo scuola, e in questi quattro giorni sull’isola del vento avranno tutto il tempo di salutare l’infanzia come si deve. 

SIRTAKI2

Annunci

4 Responses to “BALLO DI FINE ANNO”


  1. 1 ziacris 6 giugno 2008 alle 21:54

    E’ decisamente un momento importante per loro, ma anche per i genitori, che passano dal ruolo di chiocce al ruolo di insegnanti di vita.
    io stasera mi sono commossa alla festa del nido della pupetta, a settembre si comincia la materna..mi sono commossa con una dada e avevo il rimmel che colava a iosa

  2. 2 Flounder 7 giugno 2008 alle 10:00

    ahahaha, io pure scrivo del mambo, con tutti altri toni.

    che poi non è vero, l’anno scorso sono stata al saggio dei bambini della quinta, che c’era la figlia di una mia amica e l’ho trovato commoventisismo. sta bambinone alte già quasi quanto le maestre ma piccine dentro.
    gli addii lacrimosi.

    come sono brutte le medie. io le ricordo come una delle cose più brutte e insulse della vita giovanile.

    un bacione.

  3. 3 giorgi 9 giugno 2008 alle 15:32

    Zia Cris, io non credo di saper fare l’insegnante di vita 😉
    Flo, le medie sono brutte perché quei tre anni sono brutti. Per questo mi sembrava giusta la riforma berlinguer con un ciclo primario di 7 anni.

  4. 4 juliaset 9 giugno 2008 alle 16:47

    Le medie, quella spaventosa età di mezzo…rabbrividisco al solo pensiero! Io frequento ancora alcuni compagni delle elementari, con uno persino ci lavoro! Un bacio a Lula e a te.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: