PENSIERINI PRE-ELETTORALI

Potrebbe essere ora di iniziare a fare campagna elettorale anche qui.  Potrebbe.  Il guaio è che l’unico candidato che sono convinta e contenta di votare è il candidato alla presidenza della provincia di Roma, ente che lui stesso vorrebbe che fosse trasformato in qualcosa di più utile.  Nicola Zingaretti comunque lo conosco e lo stimo e dargli un aiuto a vincere mi sembra il minimo.  

I voti cruciali però sono altri, e nonostante tutto io al voto determinante ci credo. Non voglio tornare ad essere governata da Berlusconi, Tremonti, Bossi, Castelli e compagnia. Non è “uguale” se vince il PD. Io a Verlusconi non ci credo. E’ la vecchia storia del sono tutti uguali. Sarò ingenua, polla, ma continuo a intravedere una speranza (per esempio che la Binetti e i suoi amici possano non contare nulla o meglio che vadano ad ingrossare le fila dei centristi transfughi). Oh sì, il  turamento di naso ci sta tutto. Anche perché se faccio quei test che girano su internet mi posiziono sempre all’ombra di una falce e martello. Comunistissima. Ma questa Italia, ahimé, non è un paese di sinistra. Non lo è mai stato e non lo sarà mai, purtroppo. Nessuno mi ha convinta che una scelta diversa dal voto a Waltersepoffa’, alla camera e al senato, possa aiutare alla costruzione di un futuro migliore. Qualche deputato o senatore in più che la pensa esattamente come me, forse. Rigorosamente all’opposizione. E poi?

Forse è l’ultima spiaggia. Ma per frenare l’erosione delle coste ci sono soluzioni. Non è ineluttabile. Io sono fatta così: un’altra occasione la concedo sempre prima di sbattere la porta.

Annunci

16 Responses to “PENSIERINI PRE-ELETTORALI”


  1. 1 tabagista1986 7 aprile 2008 alle 18:51

    ormai a pensare al karma siete rimasti in 3.
    tu,
    il dalai lama
    e earl.

  2. 2 arabella 7 aprile 2008 alle 22:50

    Il signor tabagista, oltre a intervenire a sproposito, nel merito si sbaglia.
    Comunque, ho quasi deciso che voterò anch’io PD. Ma è un voto dato così malvolenieri che non mi va neanche di dire che è l’ultima volta che voto ‘sto centrosinistra che non ha fatto l’unica cosa che doveva fare, l’unica cosa che avrebbe potuto dare una speranza a questo paese: la legge sul conflitto di interessi.
    Quando ero giovane ero felice di votare, adesso lo faccio solo per evitare di essere governata da Berlusconi – e non sono neanche sicura che sia il metodo migliore. Purtroppo non ne vedo altri.
    Baci

  3. 3 utente anonimo 7 aprile 2008 alle 23:39

    io ho spedito la busta con il mio voto una settimana fa.
    C’avevo ancora nelle orecchie le parole incazzate di mio suocero: voterei pure la democrazia cristiana per non far tornare Berlusconi! perciò alla Camera ho votato pd, ma al senato no. Al senato ho votato sinistra arcobaleno. E meno male che ho già votato.

  4. 4 tabagista1986 8 aprile 2008 alle 00:10

    voleva essere una battuta.
    mi scuso se ho offeso il sentimento religioso di qualcuno.

    comunque per rimanere in tema col post:
    io preferisco i bottoni alle chiusure lampo.

  5. 5 Delon 8 aprile 2008 alle 09:07

    Tu sei una persona molto saggia e io mi riconosco perfettamente in tutte queste tue riflessioni.
    Spero che molto altri lo capiscano; spero che la maggioranza degli italiani capisca questo.
    Siamo all’ultima spiaggia, io credo.
    Mandiamo a casa l’Innominato. Mandiamolo dove può finire di invecchiare, alle Kaiman o giù di lì.
    Lasciamogli scrivere solo le sue memorie e non la parola fine al quel poco di democrazia che ci resta.
    🙂

  6. 6 giorgi 8 aprile 2008 alle 11:23

    Tabagista, non hai offeso il mio sentimento religioso (non avendolo è difficile pensare che lo si possa offendere), ma come ti ha fatto notare Arabella la tua battuta è a sproposito e nemmeno rispondente alla verità, credo.
    Soreta, purtroppo è il metodo migliore. Anch’io rimpiango i tempi in cui si andava a votare felici e convinti. E sono tante altre le cose della politica di quando eravamo “ggiovani” che rimpiango. Però non escludo che un giorno possa decidere di mettermi in gioco di nuovo, e smetterla di lamentarci guardando il teatrino dal di fuori.
    Ale, non capisco perché non hai fatto il contrario, visto che è il senato ad essere in bilico…
    Delon, forse sono saggia, forse ho un cordone ombelicale che mi tiene legata al senso di responsabilità politica con cui sono cresciuta, e che fatico a recidere. Il problema è non solo mandare definitivamente a casa Berlusconi ma abbattere quell’edificio di non-valori costruito dal berlusconismo in questi anni. E ricominciare a fare politica senza perdere mai di vista un patrimonio di ideali forti senza i quali vinceranno sempre i caimani.

  7. 7 therealme 8 aprile 2008 alle 11:36

    Consolati, in molti ci tapperemo il naso! E tanto per la cronaca, anche io ho fatto dei test on-line per capire il mio orientamento politico (come se gia’ non lo sapessi!), e il mio cusore e’ finito direttamente sulla faccia di Bertinotti…ciononostante, domenica c’e’ un solo voto possibile. Quello contro lo psiconano.
    Facciamoci coraggio!

  8. 8 utente anonimo 8 aprile 2008 alle 13:09

    Purtroppo pare che funzioni in modo più illogico.
    Leggiti questo articolo:http://www.noisefromamerika.org/index.php/articoli/Il_porcellum_spiegato_alle_masse%3A_l%27effetto_soglia.

    dove la conclusione é: Quindi osserviamo che l’aumento dei voti del PD a scapito di Sin. Arc. genera un solo seggio addizionale per il PD ma ben 3 seggi addizionali per il PdL. È un risultato che definire assurdo è dir poco, ma questo è quello che ci riserva il porcellum.

  9. 9 utente anonimo 8 aprile 2008 alle 13:53

    Anche io sono molto più vicina alla sinistra che al centro-sinistra. E ti dirò: quando è stato fondato il PD io non ho fatto salti di gioia. Ma questa volta, e se necessario per altre ancora, voterò PD. Perchè con il sistema elettorale messo in piedi dall’innominabile (provo ribrezzo anche solo a scrivere il suo nome) solo votando PD c’è la possibilità di non rimetterci in mano a lui, Fini e Bossi (!!!!). Quindi, almeno per questa volta, popolo della sinistra, facciamo uno sforzo e votiamo, sia alla Camera che al Senato, per il Partito Democratico. La sinistra Arcobaleno mi sta tanto simpatica, ma votarla farebbe il gioco della destra.
    Milva

  10. 10 ziacris 8 aprile 2008 alle 13:57

    Più la rimescoli e più puzza, tappiamoci il naso domenica e votiamo, proviamo a dare un’ultima possibilità prima di mandarli definitivamente a casa

  11. 11 giorgi 8 aprile 2008 alle 17:57

    Sì, facciamoci coraggio!
    Ale, è talmente illogico e farraginoso tutto ciò che non me la sento di applicare queste follia la mio voto. Poi dovrei vedere il caso specifico della mia regione, il Lazio.
    Milva, la Sinistra Arcobaleno stava simpatica anche a me, ma giusto ieri parlando con degli amici che abitano fuori Roma e sono usciti dai Ds dopo la nascita del PD, ho scoperto che ci sono dei giochetti di “potere” talmente squallidi anche lì che mi hanno tolto qualunque remora.
    Zia Cris, a questo punto meglio non rimescolare troppo. In bocca al lupo a tutti noi.

  12. 13 riccionascosto 10 aprile 2008 alle 06:50

    Per quello che riguarda il Lazio, sembra che il “voto utile” al senato sia proprio quello per il PD, come spiegato qui.

    E se funziona, si vedrà (io ho dei dubbi, ma qualcosa si dovrà fare).

  13. 15 lemin 10 aprile 2008 alle 19:45

    Violenza di stato è una “storia incredibile,ma vera”,perché la corruzione, l’ingiustizia,abuso di potere e la logica del sistema con cui si gestiva e si legittimava sotto i riflettori del 1990,perché gli operatori dello stato ingiusti, che hanno usato meccanismi e sistemi illegali per darla un stampo legale. I suoi fatti di questa storia sono accaduti realmente a Roma del 1990 e proseguiva ancora nel 2008, nell’indifferenza degli operatori dello stato,nonostante d‘essere dannosa per l’interesse comune e contro principi della legge!Il comandante maggiore dei servizi segreti romani Lussese Vincenzo e i sostenitori, che sostenevano il mio abbattimento in modo illegale, mi consideravano una persona scomoda da far sparire per evitare la scoperta della verità che fa male degli scheletri che avevano negli armadi! La storia fa parte di quelle facevano brividi agli italiani per bene e gli stranieri,perché non è normale come si potrebbe costatare in questo Blog,per questo è complessa. Ho bussato “le porte degli uffici degli operatori dello stato, le sedi istituzionali, segreterie” dei partiti e redazioni dei giornali sperando che qualcuno faccia la cosa giusta, ma sono rimasto deluso,perché i miei persecutori sono riusciti a “contenere la vicenda tra gli amici” e farmi terra bruciata in questa città per evitare di rimettersi in discussione nel caso della scoperta della verità!
    vedi il blog

  14. 16 juliaset 10 aprile 2008 alle 23:13

    Anch’io al Verlusconi non ci credo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: