LA CLESSIDRA AD ACQUA

Il tema era: "Al museo barracco ho apprezzato un’opera in particolare. Immagino di essere io l’autrice".

Lula ha scelto questa: clessidra ad acquaIl frammento di clessidra ad acqua egizia.

Ha immaginato che lei, la famosa scultrice Nefertiti, fosse stata convocata dal Faraone. Dopo una spassosissima descrizione della folla al mercato e qualche digressione su quanto fosse tentata dai prodotti in vendita finalmente, e con un certo affanno, racconta il suo ingresso nella sala del trono.

"Mi dispiace avervi fatto aspettare Altezza, ma sapete com’è… il traffico.."

"Certo, certo, capisco! Tuttavia non voglio perdere altro tempo. E, come lei sa, ‘il tempo è prezioso’! Ed è proprio di tempo che voglio parlare! Ieri ho visto il panettiere rincorrere il suo aiutante. Li ho fermati e il panettiere mi ha detto che il suo aiutante aveva fatto bruciare il pane. L’aiutante mi ha risposto che lui misura il tempo in base alla sua tartaruga, che si muove da un posto all’altro. Purtroppo ieri ha visto una foglia di lattuga e si è fermata a mangiarla. Così si spiega il pane bruciato. Preoccupato da questo fatto decisi di andare al parco a schiarirmi le idee. Una volta arrivato là vidi due fidanzati che litigare. La fanciulla, arrabbiata, disse al fidanzato: – Ti aspettavo due stormi di gabbiani fa! Sei arrivato in ritardo all’appuntamento! – E lui: – Ma io l’ho misurato con gli stormi di cornacchie! E sono passati proprio adesso! –

Così ho deciso di chiamarti. Cosa ne dici, Nefertiti?"

"Be’, da quanto ho capito il problema è il tempo! Vedrò cosa posso fare Altezza!"

Potrei continuare, trascrivere anche le parti in cui la scultrice si sedette sotto al salice vicino al lago, il luogo dove era solita "creare, e perciò pensare",  e dove, quasi addormentata, sentì una voce: "Erano le onde che ridevano e giocavano e mi dicevano: – Nefertiti, siamo noi la soluzione!" 

Ma è tardi, è tardi, la mia piccola Nefertiti ha fame, e se non mangia i fidanzati continueranno a litigare al passaggio degli stormi, e il panettiere brucerà il pane, e la meravigliosa clessidra ad acqua di basalto, coperta di geroglifici, non verrà mai realizzata.

Annunci

10 Responses to “LA CLESSIDRA AD ACQUA”


  1. 1 arabella 12 dicembre 2007 alle 23:47

    Tesoro della zia, che meraviglioso piccolo genio…

  2. 2 cybbolo 13 dicembre 2007 alle 05:41

    sorrido e penso che oggi sarà una bella giornata

  3. 3 ziacris 13 dicembre 2007 alle 11:59

    quanta pace sa dare Lula

  4. 5 DNGDLB 13 dicembre 2007 alle 18:43

    ..mostruosamente geniale!!!
    Muxu, D. : )

  5. 6 giorgi 13 dicembre 2007 alle 19:56

    Eh sì, è forte la ragazza…

  6. 7 utente anonimo 14 dicembre 2007 alle 01:28

    Per dirla ‘crocianamente’, negli uomini talune immagini passano fuggevoli senza traccia o appena osservate; in taluni invece persistono e si aggruppano a formare organismi fantastici…

    [Ma quale il segreto -di Giorgia e Sten, s’intende- per bene assecondare le innate doti di Lula?
    …Pane amore e fantasia?]

    🙂
    Marco I.

  7. 8 farolit 14 dicembre 2007 alle 14:13

    Un tempo scandito dall’acqua … è sempre un buon tempo.
    Grazie alle scultrici Nefertiti e alle Giorgi che ce le raccontano.
    🙂

  8. 9 giorgi 14 dicembre 2007 alle 15:34

    Marco I., forse il segreto è libri, amore e fantasia… Lula legge, legge, legge.

    Farolita, se vuoi commissiono a Nefertiti una clessidra ad acqua anche per te ;-))


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 183 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: