DANTE

Siamo rimaste a casa, io e Lula, complice il mio attacco d’insonnia che mi ha fatto rigirare per ore senza trovare pace. Forse ieri sera ho rovinato lo stato di grazia raggiunto con Dante letto e spiegato da Benigni. Forse l’ho rovinato vagabondando per la rete fino a tardi, e dopo leggendo certe cose scritte su uno dei miei diari di carta del passato, quello più doloroso, a cavallo del nuovo millennio. Nell’ultima pagina (maggio 2002), insieme a cose troppo private e passate per essere rievocate qui, scrivevo: "ultima pagina di questo quaderno dall’andamento irregolare, a metà tra un diario saltuario e un’altrettanto saltuaria raccolta di appunti abortiti. Ridendo e scherzando è durato quattro anni. A riprova di quanto la scrittura sia diventata soltanto un rimpianto, un sogno infranto, un desiderio insoddisfabile." Soffrivo, accipicchia.

Soffrivo per tutto quello di cui mi sentivo privata, depredata. Per il dolore e i dolori seguiti immediatamente alla gioia più grande, la nascita di Lula.

Per questo non riuscivo a dormire. Per questo leggermi così "mancante", rabbiosa e poco amorosa.

A colazione però ho raccontato a Lula di Paolo e Francesca, le ho spiegato il viaggio dantesco e quella straziante storia d’amore. Poi le ho letto i versi, da "Quali colombe…" a "E caddi come corpo morto cade."

Mi sembrava che avesse gli occhi lucidi. "E’ bellissimo" ha mormorato.

Annunci

6 Responses to “DANTE”


  1. 1 ziacris 30 novembre 2007 alle 12:24

    si scopre di avere sofferto negli anni passati, ma quando hai di fronte un bambino che ti segue e ti guarda con gli occhi dell’amore…beh..tutto passata e tutto finisce dietro alle spalle

  2. 2 marcogiacosa 30 novembre 2007 alle 12:57

    sei più brava tu a scrivere che centinaia di scrittori comprati e letti e che godono di una fama anche internazionale.
    conta fare un certo percorso, che non hai fatto. sei sempre in tempo a farlo, perché il talento non ha età. e tu sei un talento puro.

  3. 3 juliaset 30 novembre 2007 alle 16:38

    Sto leggendo il tuo blog un post dopo l’altro e concordo che sei bravissima a scrivere… Quello che trasmetti con le tue parole va così dritto a bersaglio che ci devo stare attenta, altrimenti rimango frastornata, sai, perdo facilmente l’equilibrio… Ma, ti prego, continua così. Acc, ieri mi sono persa Dante! Un abbraccio. J

  4. 4 giorgi 30 novembre 2007 alle 18:19

    Zia Cris, a me succede sempre così. Vivo la sofferenza a scoppio ritardato, o la faccio semplicemente implodere, facendomi davvero tanto male.
    Marco, guarda che poi ci credo… A parte gli scherzi, di quel percorso che non ho fatto forse sto iniziando a recuperare qualcosa qui, con questo blog. Me lo hai detto anche tu, in questi giorni di scambi epistolari, che questa forma “spontanea”, il diario in rete, mi è particolarmente congeniale. Se lo avessi scoperto prima, quel senso di frustrazione dato dal bisogno di dire e il soffocante isolamento delle paginette dei miei diari, non lo avrei provato. (Il resto via mail ;-))
    Julia: continuo, ti ci puoi aggrappare alle parole, certe volte basta.

  5. 5 ziacris 1 dicembre 2007 alle 11:04

    Come Julia sto continuando a leggere il tuo blog e sono veramente piena di ammirazione per come hai sempre affrontato tutto. Sei un esempio da averesempre davanti agli occhi e nel cuore

  6. 6 SimonaCWords 2 dicembre 2007 alle 21:30

    Quella lettura di Dante è stata davvero magnifica. Auguri alla piccola decenne 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: