PASQUA

Mare e sole. Sabato un tramonto spettacolare dalla spiaggetta vicino casa. Domenica un pranzo pasquale con tutti i crismi anticipato da una colazione pasquale altrettanto tradizionale, fatta di uova sode col guscio colorato da Lula, pastiera, salame. Passeggiata fino al mare per smaltire tutto quel cibo, con sosta alla colonia di gatti al crocevia del colle per rimpinzarli di avanzi. Ancora un po’ di sole, di incontri sul bagnasciuga mentre dall’orizzonte la fitta foschia del mattino andava diradandosi. Appuntamento alla cittadina sulla laguna con aperitivo in piazzetta, un via vai di gente che già sfoggiava un’abbronzatura estiva.

Lunedì una giornata alla spiaggia con le dune, stranamente già svuotata, dove finalmente il corpo bianchiccio ha cominciato a colorirsi un po’, Lula ha giocato sulla sabbia con le amiche gemelle, aiutata da Sten a costruire castelli e scavare fossati, noialtri adulti a fare chiacchiere da spiaggia, invitati dal maestralino fresco a restare in posizione orizzontale per guadagnare calore. Ci mancava solo il bagno, ma l’acqua era ancora troppo fredda.

Alla fine il solito traffico del rientro, la tristezza nel cuore per la notizia della morte del povero Ajmal, e un pensiero dolorosamente inutile sulla crudeltà di quel mondo, così lontano dalle nostre serene vacanze, dai nostri ingorghi sulle strade, dai nostri visetti abbronzati e dalle nostre pance piene di cibo.

Annunci

11 Responses to “PASQUA”


  1. 1 utente anonimo 10 aprile 2007 alle 19:45

    già, povero Adjmal, lui sapeva che non sarebbe stato liberato.
    Certe notizie sembra che passano in secondo piano quando si sta in vacanza, poi invece ti rendi conto che fai finta di non pensarci.

  2. 2 giorgi 11 aprile 2007 alle 08:43

    Poi quel filmato ieri trasmesso dal tg1… Impossibile non pensarci.

  3. 3 camden 11 aprile 2007 alle 09:37

    E’ difficile pensare a queste cose quando si è presi dalla foga del divertimento sempre e comunque…ma quando vedo tante macchine in fila la gente impazzita agli autogrill e il casino, penso sempre ad esempio alle persone che nei giorni di festa stanno facendo la chemioterapia e li abbraccio idealmente, perché me li sento vicini…(purtroppo solo da quando anche io ho vissuto queste cose, avrei dovuto pensarci da prima invece…)

  4. 4 zop 11 aprile 2007 alle 09:46

    sì mi hai fatto venire voglia di una spiaggia con le dune!

  5. 5 licenziamentodelpoeta 11 aprile 2007 alle 09:52

    Ah, io ho fatto il pranzo di Pasquetta al Vecchio Lotto (illustre ristorante di cucina napoletana a Roma). Meraviglioso, anche se è stato un po’ un addio (devo mettermi a dieta, ragioni di salute lo impongono, purtroppo)

  6. 6 giorgi 11 aprile 2007 alle 11:10

    Camden: proprio così…Ripensavo a che schifo di Pasqua chemioterapizzata avevo passato l’anno scorso e non potevo non essere felice sulla spiaggia maremmana.
    Zop: organizziamo un blogghening marino in Toscana, che dici?
    DavideMalesi: capisco quanto ti costi… Magari è stato solo un arrivederci, se fai il bravo per un po’.

  7. 7 Effe 12 aprile 2007 alle 10:41

    propongo una dieta universale in solidarietà con Malesi
    (mica si può ignorare il suo grido di dolore)

  8. 8 PlacidaSignora 12 aprile 2007 alle 13:22

    Fotografalo per favore il prossimo tramonto, mi consolerà dei giorni festivi trascorsi a lavorar come una dannata, sigh…:-*

  9. 9 giorgi 12 aprile 2007 alle 14:17

    Effe: incoraggiarlo sicuramente, ma una dieta universale di solidarietà mi sembra troppo, via!
    Placida: la foto c’è, ma diffondere immagini dei miei familiari senza il loro consenso non è corretto… Magari te la mando a te personalmente

  10. 10 licenziamentodelpoeta 13 aprile 2007 alle 20:01

    Apprezzo la vostra solidarietà, ma non oserei mai chiedervi tanto. Si soffre troppo, è una cosa disumana.

  11. 11 giorgi 14 aprile 2007 alle 22:23

    Vabbè, che sarà mai un po’ di dieta… Così promuoverai il tuo romanzo in leggerezza ;-))


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: