RISVEGLI MOLESTI

Alle quattro e mezzo del mattino ha squillato il cellulare di Sten, che in genere non è mai acceso (figuriamoci di notte) e che per la prima volta aveva lasciato accanto al computer, nella stanza accanto. Sognavo, sognavo. L’unica cosa che ricordo del sogno è che stavo attraversando uno di quei parcheggi sotterranei come se ne vedono nei film e che tre uomini iniziavano a seguirmi con intenzioni minacciose. Io gridavo aiuto, e prima di scoprire se c’era qualche soccorritore in arrivo la musichetta della suoneria di Sten iniziava a molestarmi sul serio. Si alzerà lui? No, lui non si alzava. Così mi sono precipitata a rispondere perché non si sa mai, ma naturalmente era troppo tardi e il molestatore era in anonimato.

A quel punto pure Sten era stato brutalmente strappato al sonno, e dopo aver imprecato insieme contro la sfiga di aver lasciato acceso il telefono proprio quando qualcuno dall’altra parte del mondo decide di sbagliare numero, (o quando un coglione qualsiasi decide di fare uno scherzo telefonico), abbiamo cominciato a rigirarci come fettine panate più o meno fino all’ora della maledetta sveglia.

Annunci

2 Responses to “RISVEGLI MOLESTI”


  1. 1 DNGDLB 1 marzo 2007 alle 08:23

    Più di due ore a girarvi come fettine panate.. e allora lamentati!! ; )
    Muxu, D. : )

  2. 2 giorgi 1 marzo 2007 alle 15:18

    Le fettine panate girano su se stesse, stupidello 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: