REGALONE DI NATALE

Caro Babbo Natale,

siccome Lula non crede più in te, quest’anno la lettera te la scrivo io, o forse dovrei dire, quest’anno la letterina me la scrivo da sola. Ma no, lasciamo un po’ di magia, fingiamo ancora per un attimo che leggerai queste righe, e che farai l’impossibile per realizzare i miei desideri, infiocchettarli bene e portarmeli attraverso il camino. Che non funziona, comunque c’è. (Ti dirò, uno dei motivi per cui Lula non crede più in te è che non capiva come facessi a scendere dal camino senza spiaccicare la gatta che ha la cuccia proprio lì dentro…) 

 

Cominciamo con i bilanci, almeno potrai regolarti meglio se quello che ti chiedo me lo merito davvero.

Non so bene come spiegartelo, quest’anno mi sento una sopravvissuta, e i sopravvissuti non è che agiscano secondo l’etica comune. I sopravvissuti credono di essere autorizzati ad agire in modo un po’ speciale. Perché si sentono, loro, un po’ speciali. E questo non so se è un bene o un male. Sicuramente gli altri li guardano con una certa ammirazione, con rispetto. E questo sì, forse me lo sono guadagnato.

Molti continuano a chiedermi “come stai?” senza retorica, perché vogliono sapere se sto davvero bene, se è proprio vero che sono una sopravvissuta. E ascoltano quello che dico come se adesso fossi dotata di un potere taumaturgico. Mi considero un po’ santona, devo ammetterlo, perché quando sorgono certi problemi mi trasformo istantaneamente in confidente, medico, psicologa, assistente sociale, guru. In questi casi sì, mi sento buona, buonissima. E’ una bontà facile, perché fa stare bene anche me.

Dicevo che mi sento autorizzata ad agire un po’ come mi pare. A pretendere di più, come se mi si dovesse risarcire di qualcosa che mi è stato tolto. Questo forse è il lato più opaco, e ruvido, della condizione di chi ha superato una prova eccessiva, estrema.

Insomma, non te la voglio fare tanto lunga e sbrodolosa, per non dire, scusa l’espressione, paracula.

Sintetizziamola così, come fanno i bambini: sono stata abbastanza buona, e quando non lo sono stata avevo le attenuanti…

 

Ecco, quello che vorrei è un regalo, uno solo, impalpabile ma preziosissimo: dammi tempo, ancora tanto tempo. Un tempo pieno, per farci dentro tutto quello che ho sempre rimandato, o che ho lasciato a metà. Un tempo costruttivo, fitto, ma leggero, elastico perché possa dilatarsi e abbracciare tutto quello che amo. Un tempo colorato e ballerino, poeta e pittore, navigante, esploratore, musicale e musicante, sensuale e divertente. Il tempo più bello che esiste. E’ un regalone, lo so.

Quest’anno me lo merito.

 

(Devo cominciare a rimboccarmi le maniche, che se aspetto te, grassone che t’incastri nei camini, come dice lei, sotto l’albero non mi arriva niente.)

 

Tua, scetticamente devota

 

Giorgia

 

 

Annunci

26 Responses to “REGALONE DI NATALE”


  1. 1 camden 20 dicembre 2006 alle 09:08

    E’ bellissima questa lettera e sono sicura che questa Babbo Natale l’ha DAVVERO letta. Ed è lì che si sta industriando a scendere per lo stretto camino, grasso com’è. Ma il regalo che porta non è pesante perché è impalpabile. E porta tanto tanto tempo, da spendere con la tua famiglia, da spendere a scrivere in questo blog…tra noi! Da spendere per VIVERE.
    Adesso facciamo silenzio, che se no Babbo Natale si deconcentra…

  2. 2 Flounder 20 dicembre 2006 alle 12:33

    mi hai fatto venire il groppo alla gola.
    ma sì, lo porterà in dono.
    in cambio vuole solo che non si rimandi mai più nulla a domani, che non si lasci niente in sospeso, che si sorrida il più delle volte che si può.

  3. 3 giorgi 20 dicembre 2006 alle 12:54

    Camden e Flounder: basta che non mi spiaccichi la gatta 😉
    Però non volevo fare la strappacore, giuro!

  4. 4 utente anonimo 21 dicembre 2006 alle 10:12

    PUR NON ESSENDO BABBO NATALE NELLA FATIDICA NOTTE TI PARCHEGGERO’ SOTTO CASA UN TIR PIENO DI SCATOLONI ZEPPI DI TEMPO, MINUTI, ORE, GIORNI, SETTIMANE, MESI, ANNI, DECENNI.
    ESSENDO CHE PER ME OGNI TUO DESIDERIO E’ COME UN ORDINE.
    S.

  5. 5 giorgi 21 dicembre 2006 alle 11:14

    Sten: (Attento a come lo parcheggi, lo sai che la strada è stretta…) Grazie tesoro, che poi è un regalo anche per te, e per Lula

  6. 6 utente anonimo 21 dicembre 2006 alle 15:36

    gio’ mi hai commosso..come al solito; mi unisco nel farti i complimenti, bellissima, sincera,emozionante. si un regalo di avere tanti decenni per stare con sten e lula, ma anche con i tuoi più cari amici che si ricordano cosa hanno provato quando hanno saputo…pensavano a te, ma egoisticamente, anche a la cosa grande che potevano perdere. sissi

  7. 7 Effe 21 dicembre 2006 alle 16:26

    il tempo lo si prende a cazzotti sul grugno, altroché, finché non alza le braccia e si arrende

  8. 8 giorgi 21 dicembre 2006 alle 17:51

    sissi: ma una piagnona come te come potevo non farla commuovere…? Certo che ci sono le amiche e gli amici più cari in quel tempo che mi arriverà in dono (a proposito, abbiamo ancora pochi giorni per festeggiare come si deve il ventennale!)
    Effe: io non sono per le maniere forti, ma certo se fa scherzi seguirò il suo consiglio.

  9. 9 PlacidaSignora 23 dicembre 2006 alle 12:21

    E’ il regalo più bello del mondo…
    Buon tutto, tesoramia: un bacione immenso a te e Lula, e una carezza alla gatta
    :-*

  10. 10 Franfiorini 23 dicembre 2006 alle 14:03

    Bellissimo. Un abbraccio. Anche io sono da un annetto in casini simili sebbene in distretti diversi, e sebbene non possa essere forse l’espressione più felice mi ha fatto piacere scoprire tramite gattostanco il tuo blog 🙂

  11. 11 camden 23 dicembre 2006 alle 14:52

    Ripasso per farti mille auguri di buone feste!

  12. 12 mrka 23 dicembre 2006 alle 15:22

    scetticamente devota mi piace assai come formula. buoni giorni, giorgi.
    m.

  13. 13 giorgi 23 dicembre 2006 alle 17:18

    Placida: l’ho scelto bene… Abbracci e auguri a te.
    Franfiorini: Oh, fai anche tu parte del club…? Tanti auguri doppi, tripli, insomma, prendilo a cazzotti, fagli vedere chi sei. Capito?
    Camden: E anche tu, cara, in gamba, e che sia un super 2007.

  14. 14 giorgi 23 dicembre 2006 alle 17:23

    Marika, un po’ di sano scetticismo non guasta mai. Buonissimi giorni, e settimane e anni, e decenni a te. 😉

  15. 15 utente anonimo 24 dicembre 2006 alle 10:33

    Buon Tempo, dunque. E che sia largo, mosso, allegro allegrissimo 🙂
    Abbracci festosi a te, a Lula e a Sten.
    caracaterina

  16. 16 pastamista 24 dicembre 2006 alle 14:57

    Buon tutto, buon tempo, buon natale… un abbraccio…

  17. 17 giorgi 24 dicembre 2006 alle 17:28

    Caracaterina: Grazie! Mille auguri a te. Baci e a presto, spero
    Pastamista: e grazie anche a te, ricambio tutto (ci siamo incontrate alle scritture di strada per caso?)

  18. 18 pastamista 25 dicembre 2006 alle 11:44

    Non ci siamo conosciute a Scritture perché io sono passsata a prima ora, soltanto a portare carta da pacchi e salutare le bravissime organizzatrici vere, in quanto ero impegnata tutto il giorno… non ti preoccupare, ci si vedrà.. Baci e ancora Buon Natale..

  19. 19 melaceleste 25 dicembre 2006 alle 20:17

    Te lo meriti tutto: un minuto di pensieri leggeri per ogni minuto di pensieri pesanti trascorso finora.
    E se al grassone ne resta un pochino anche per me, mi metto volentieri in fila 🙂
    E siccome il tempo non è solo quello che mi viene concesso ma anche quello che devo cercare di crearmi io in mezzo alle altre cose, voglio prometterti che l’anno prossimo (hehe, no: il mese prossimo, dai!) ti darò appuntamento per vederci da qualche parte e prenderci quella benedetta cioccolata calda.

    Ti auguro buoni giorni di festa e ti saluto con una bella vignetta di Eriadan di qualche giorno fa:

  20. 20 giorgi 25 dicembre 2006 alle 22:22

    Grazie Mela! Mi sembra un buon proposito quella della cioccolata insieme… Da Ciòccolami, un posto vicino a dove lavoro, dopo l’8. Ok
    Baci e auguri a te

  21. 21 manginobrioches 26 dicembre 2006 alle 13:18

    io so per certo che le gatte hanno misteriose intese con Babbo Natale (anche se in cuor loro disprezzano le renne). e sono certa che è venuto giù all’ora giusta, e ti ha piazzato un sacco enorme pieno di tempo, invisibile, dove solo la gatta sa. ma non te lo dirà.
    un abbraccio forte
    anna

  22. 22 giorgi 26 dicembre 2006 alle 14:38

    Anna: secondo me hanno bisbocciato insieme, micia e Babbo, che quando siamo tornati ieri sera lei aveva l’aria un po’ furbetta. C’è la cesta dei doni vuota sotto l’albero, però non la tolgo, perché il mio regalone è lì, impalpabile. Lo so.
    Tanti auguri briochina

  23. 23 MariaStrofa 26 dicembre 2006 alle 14:50

    Leggo solo ora: apprezzo molto e faccio (anche se in ritardo) gli auguri.

  24. 24 SiciliaL 26 dicembre 2006 alle 23:46

    il desiderio è un gran motore. spero che il tuo desiderio di tempo, ti regale tanto tanto tempo intensamente vissuto
    feliz 2007

    Maria

  25. 25 giorgi 27 dicembre 2006 alle 09:28

    Maria Strofa e Maria: grazie anche a voi e felice 2007.

  26. 26 cybbolo 13 novembre 2007 alle 20:01

    Domani[..] (di giorgi) Giusto poco meno di un anno fa chiedevo a Babbo Natale: –> [..]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: