Meno tre

Mi sono svegliata alle quattro e mezzo del mattino, e non sono riuscita più a dormire. Non avevo particolari ansie, forse era l’effetto delle due pasticche di cortisone prese la sera. Così durante la terapia, complice anche la flebo preparatoria antiallergizzante, me ne sono stata sonnacchiosa e pensierosa. Una delle tre “colleghe” che incontro sempre è ricoverata da due giorni, mi sono affacciata a salutarla, ma era il momento delle visite. Ora sta meglio, il suo stomaco non sopporta proprio la chemio, è dimagrita undici chili e rischiato la disidratazione.

Anche oggi non ho potuto far vedere al dottor Zeta la tac, quando l’ho chiamato prima di entrare in ospedale stava all’aeroporto, in partenza per gli Stati Uniti. Immagino, e spero, per un convegno che lo faccia diventare ancora più bravo.

Comunque, siamo a meno tre. E comincio a vedere la fine della battaglia.

Durante le ore di veglia notturna pensavo al fatto che nel mio quartiere non esiste una libreria. Esistono decine di banche, ma non una libreria (e nemmeno un negozio di dischi.) In piazzetta è rimasto sfitto il locale dove c’era l’alimentari e poi un negozio di borse per pochi mesi, ma sembra che il proprietario chiede un affitto mostruoso. Peccato, sarebbe carino, accanto al bar dell’egiziano con i tavolini fuori, colmare questo vuoto culturale. Se c’è qualche mecenate che ha soldi da spendere me lo faccia sapere.

Sabato sera Lula debutterà come attrice nel Sogno di una notte di mezza estate (adattato per bambini delle elementari…). Fa la narratrice, che poi entra nella storia insieme ai personaggi shakespeariani. L’hanno anche coinvolta per un pezzetto di musical del gruppo delle medie. E’ molto emozionata, e so già che mi emozionerò pure io. Core de mamma. 

Annunci

7 Responses to “Meno tre”


  1. 1 alice121 1 giugno 2006 alle 21:36

    già, le librerie sono tutte concentrate in centro a un centinaio di metri l’una dall’altra. Una volta c’erano però. e in
    bocca al lupo a Lula;-)))

  2. 2 shemale 2 giugno 2006 alle 08:05

    Un “in bocca al lupo” anche da parte mia per la piccola Lula, “core de mamma”.

  3. 3 utente anonimo 2 giugno 2006 alle 08:57

    in bocca la lupo a lula anche da me …
    roberto

    ps. ricordati di scrivere ‘crepi il lupo’ quando chiudi il post… altrimenti porta male!!

  4. 4 giorgi 2 giugno 2006 alle 09:44

    Crepi il lupo.
    Anche se a teatro si usa dire un’altra cosa:
    Merda!

  5. 5 utente anonimo 2 giugno 2006 alle 13:42

    Un caloroso “merda” da parte mia a Luluzza “core de zio” (ian)

  6. 6 farolit 3 giugno 2006 alle 21:43

    belle le cose mamma… lo dico da figlia.
    🙂

  7. 7 giorgi 4 giugno 2006 alle 16:54

    ian: lula ringrazia.
    farolit: non ho capito bene quel “belle le cose mamma”… Sarò ancora un po’ rintronata pecché la criatura debuttò? ;-))


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: