PECORE O REEF

Casco dal sonno, visto che alle quattro e mezzo mi sono svegliata e per una serie di ragioni concomitanti non ho più chiuso occhio fino alle sei e un quarto. Naso chiuso, una zanzara, il russare di Sten, in genere intermittente e modesto, ma stavolta aggravato dagli strascichi di tosse, i pensieri notturni che arrivano come tarli a rodere un cervello affaticato, che vorrebbe solo abbandonarsi ai sogni. Sto bene, potrei evitare di fare la pausa giovedì. Magari riesco a guadagnare una settimana. Faccio un po’ di conti. No, no. C’è la festa sabato, e venerdì una cena con i genitori dei compagni di classe di Lula. Però potrei posticipare la terapia solo di pochi giorni, magari martedì, così si cambia ritmo e non mi trovo tutti i sabati sotto a un treno. No, martedì ho da fare la tac. Mi devo ricordare di ricomprare l’ignazia per l’ansia. Adesso medito sui chakras, è un po’ che non lo faccio. Sono troppo distratta, e non respiro bene per il raffreddore. Ho contato anche le pecore, lanose e grasse, ma agili nel saltare l’ostacolo che immaginavo per poterle contare una ad una. Mi ha rilassato di più ripensare al viaggio di nozze in Africa, all’ululare dell’oceano indiano, quando l’onda s’infrange sul reef. Sul ricordo di quel suono, l’alternarsi delle maree, finalmente mi sono addormentata.

Un’ora soltanto, prima dell’orribile beep beep della sveglia. 

Annunci

7 Responses to “PECORE O REEF”


  1. 1 alice121 17 maggio 2006 alle 11:54

    a me contare le pecore mi terrebbe sveglia. Invece m’immagino di stare su un mare in tempesta, al buio completo, dentro una barca inaffondabile. E quello funziona;-)

  2. 2 utente anonimo 17 maggio 2006 alle 13:00

    Anche con me la risacca del mare funziona… se no sognare gli orsetti che giocano a rotolare su un prato di motagna….

    OrsaLè

  3. 3 utente anonimo 17 maggio 2006 alle 13:00

    Anche con me la risacca del mare funziona… se no sognare gli orsetti che giocano a rotolare su un prato di motagna….

    OrsaLè

  4. 4 giorgi 17 maggio 2006 alle 16:59

    Alice: non so, un po’ la noia del conteggio pecore stordisce. Ma il mare in tempesta un po’ di agitazione non te la mette?
    Orsa: 😉

  5. 5 giorgi 17 maggio 2006 alle 16:59

    Alice: non so, un po’ la noia del conteggio pecore stordisce. Ma il mare in tempesta un po’ di agitazione non te la mette?
    Orsa: 😉

  6. 6 camden 18 maggio 2006 alle 08:36

    Ciao Giorgia, un in bocca al lupo per martedì, di sicuro sarà tutto ok.
    Un abbraccio
    Camden

  7. 7 camden 18 maggio 2006 alle 08:36

    Ciao Giorgia, un in bocca al lupo per martedì, di sicuro sarà tutto ok.
    Un abbraccio
    Camden


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: