PAURA? SI’

Allora il bilancio arriverà davvero. Non il bilancio tutto personale della combattente che si lecca le ferita al riparo della battaglia, ripensa a tutti i colpi inferti e ricevuti, si compiace di essersela cavata bene e si prepara e gettarsi di nuovo nella mischia. No, no. Il bilancio sull’efficacia della strategia per vincere definitivamente il nemico è un’altra cosa.

Pensavo di dover concludere la terapia, prima di tornare a guardarmi dentro.

“Eh no, devi farla adesso una bella TAC. Una verifica in corso d’opera va fatta.” Mi ha detto oggi il dottor Zeta dopo aver valutato l’opportunità o meno di fare una pausa la prossima settimana. Fisicamente potrei anche andare avanti, ma sabato prossimo mi piacerebbe festeggiare un amico quarantenne, e vorrei riprendermi un po’. Così abbiamo deciso di riprendere tra due settimane. E poi magari dopo non interrompo fino al 22 giugno. Se reggo.

“Ah, la devo fare subito.”

“Sì. Paura?”

“Mmmmh. Sì.”

“Su, togliamoci il pensiero. Ti faccio l’impegnativa per una total body.”

Anche se avevamo appena parlato del Taxotere, della sua efficacia con pochi effetti collaterali fatto con questa cadenza settimanale, anche se sono ottimista, molto ottimista, il pensiero di rientrare nel tubo, trattenere il respiro, ubbidire agli ordini del tecnico impartiti da un microfono, aspettare il responso, prima sul volto del radiologo, poi leggerlo sul referto, insomma tutto questo mi fa paura. Sì.

“C’è un commento di saluto per te, sul mio blog”. E’ l’undicesimo del 4 maggio, di una bloggheressa che ha scritto un post sull’amatissimo Marìas  qualche giorno fa.

“Oh, davvero. Vado subito a leggerlo. A casa non posso, ancora non abbiamo l’ADSL, il collegamento è lento da morire.”

E gli ho raccontato delle Scritture di Strada a Villa Celimontana, magari la prossima volta viene pure lui.

Poi la terapia è andata come al solito, chiacchiere solo durante l’attesa, fuori della stanza 5, con il gruppetto di donne battagliere, dentro soprattutto lettura dei giornali. Una giovanissima paziente straniera (forse sudamericana?) ha sofferto moltissimo, era piccolissima, rannicchiata nel suo dolore, e l’ho vista aggrapparsi al braccio di Zeta, chiedendogli tra le lacrime “cos’è? Cos’è?” mentre si toccava l’addome dolorante. Lui l’ha rassicurata, ha parlottato con le infermiere, e queste l’hanno riparata pietosamente con un paravento e le hanno iniettato qualcosa per alleviare il dolore. Quando il dottore è tornato lei stava meglio, così ha visitato un altro paziente allettato e separato alla vista degli altri, ed è uscito borbottando alle infermiere “non mi volete più bene…”. Aveva appena provocato un goffo incidente prendendo a calci inavvertitamente un contenitore pieno di liquido organico del paziente. Loro lo avevano rimproverato. Affettuosamente. Ma l’avevano rimproverato.

Ma no, Zeta, ti vogliono bene anche loro.

Annunci

9 Responses to “PAURA? SI’”


  1. 1 DNGDLB 12 maggio 2006 alle 07:42

    Positive Vibration..
    Fatti mettere in diffusione Marley, che fa bene allo spirito, e prima di andarci guarda Soul Sacrifice di Santana a Woodstock: ti espande l’anima..
    Muxu, Dr.D ; )

  2. 2 DNGDLB 12 maggio 2006 alle 07:42

    Positive Vibration..
    Fatti mettere in diffusione Marley, che fa bene allo spirito, e prima di andarci guarda Soul Sacrifice di Santana a Woodstock: ti espande l’anima..
    Muxu, Dr.D ; )

  3. 3 giorgi 12 maggio 2006 alle 19:02

    Grazie dei consigli, dr. D…

  4. 4 Falas 14 maggio 2006 alle 10:28

    Passavo di qui e sicuramente ci ritornerò.
    Buona domenica

  5. 5 Falas 14 maggio 2006 alle 10:28

    Passavo di qui e sicuramente ci ritornerò.
    Buona domenica

  6. 7 utente anonimo 14 maggio 2006 alle 21:07

    arriverà anche il bilancio della guerriera sfuggita al pericolo, quello più sereno e certo.
    m.

  7. 8 utente anonimo 14 maggio 2006 alle 21:07

    arriverà anche il bilancio della guerriera sfuggita al pericolo, quello più sereno e certo.
    m.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: