IL VOLO DELL’OCA SELVAGGIA

E così ieri ho conosciuto il maestro Yang, che m’insegnerà i 64 movimenti dell’ Oca (o anatra) selvaggia, non per essere contagiata dall’aviaria, ma per imparare a fare esercizio (Gong) per lo sviluppo e il controllo del Qi, il greco pneuma, la forza vitale o energia che fluisce in ogni essere vivente. In separata sede m’insegnerà dei movimenti specifici per il fegato, ma intanto mi ha assicurato che il Qi Gong, la capacità di dirigere il Qi, non mi aiuterà soltanto ad affrontare meglio la chemio, ma sarà un aiuto terapeutico fondamentale. Yang, dopo averci spiegato la storia di questo stile, rimasto segreto per secoli, e assicurato che tre mesi basteranno per impararlo, se saremo costanti nella pratica quotidiana, ci ha fatto vedere qualche movimento, e abbiamo provato a seguirlo, scoprendo la bellezza danzante di un apertura alare, di un passo felpato e fluido. “Mentre studiamo sentirete energia”, ci aveva detto. E così è stato. 

Energia, energia. Che oggi me l’ha risucchiata la visita dal chirurgo, che non ha escluso dal novero delle possibilità l’esistenza di una metastasi di 7/10 millimetri, ignorata da TAC, PET, ecografia intraoperatoria, dai suoi occhi e da quelli dell’intera équipe. Mi stava venendo il mal di testa nel tentativo di capirci qualcosa delle differenze tecniche tra i diversi esami diagnostici, del quando e perché uno è più attendibile di un altro, così la mia energia si è andata via via esaurendo. Cominciamo ‘sta chemio, (sono arrivata al punto di non vedere l’ora di iniziarla, e invece ancora devo aspettare la prossima settimana), e poi si vedrà, altri controlli, altri esami. Attendibili? Non attendibili? Chissà. Giovedì visita preparatoria con Zeta, e spero che almeno lui mi possa rassicurare un po’.

Energia, energia.  

Annunci

18 Responses to “IL VOLO DELL’OCA SELVAGGIA”


  1. 1 camden 21 febbraio 2006 alle 17:47

    Ciao Giorgi, so che è strano “non vedere l’ora” di iniziare a fare la chemio, ma la situazione di sicuro ti porta a non vedere l’ora di cominciare a risolvere qualcosa..Mi dispiace che devi aspettare ancora una settimana, ma è ancora del tempo supplementare per raccogliere altre energie, come dici tu..In bocca al lupo! Quando ho un po’ di tempo, ti scrivo in privato..
    Camden

  2. 2 DNGDLB 22 febbraio 2006 alle 08:25

    Respira.
    Lungo e lento.
    Non avere fretta di fare niente.
    C’è tempo per tutto.
    Fidati che tutto andrà bene, a discapito della sfiga..
    Energia nordica in arrivo via telepatica.
    Baci eterei.

    Muxu, D. : )

  3. 3 utente anonimo 22 febbraio 2006 alle 08:43

    Sfrego le mani calde calde piene di energia terapeutica e le metto sulle tue spalle… non c’è sempre, ma inglobala più che puoi!! E poi ha ragione Muxu,D: respira espirando l’angoscia e inspirando positività…come già fai come già sei capace…

    Un abbraccio

    OrsaLè

  4. 4 giorgi 22 febbraio 2006 alle 09:57

    Camden: crepi il lupo, e raccolgo energie.
    Danilo: mi arriva, mi arriva. Grazie e muxu a te.
    Orsa: anche la tua… Muxu significa baci in catalano, così insegna Danilo.

  5. 5 manginobrioches 22 febbraio 2006 alle 10:21

    Con la tua apertura alare, non c’è niente che tu non possa fare. Energia, energia. (e mai fidarsi dei medici, o solo dopo)

  6. 6 utente anonimo 22 febbraio 2006 alle 10:21

    Ogni giorno, in questa battaglia ti penso con affetto.Un abbraccio caldo, yo-yo

  7. 7 licenziamentodelpoeta 22 febbraio 2006 alle 11:34

    Energia, energia. E, come sempre, in bocca al lupo.

  8. 8 giorgi 22 febbraio 2006 alle 11:47

    Briochina: ti sei accorta della rima: alare fare? Io in genere mi fido dei medici, però quando sono tanti diventa complicato coordinare la fiducia. Così ho pensato che devo concentrarla soltanto su uno, Zeta, of course.
    Davide: lo sai che ti vedo bene in apertura alare? Faresti ancora in tempo… Crepi, crepi! (E poi non date a me la responsabilità dell’estinzione dei lupi)

  9. 9 giorgi 22 febbraio 2006 alle 11:47

    yo-yo: ti abbraccio forte.

  10. 10 utente anonimo 22 febbraio 2006 alle 12:35

    Ciao tesoro una dose di arancione da un tua accanitissima lettrice….

    ps: ci scrivi un bel racconto?

    baci cicci

  11. 11 manginobrioches 22 febbraio 2006 alle 12:38

    no giorgi, m’era proprio sfuggita. essì, le parole hanno le ali. proprie. (sì, Zeta mi pare affidabile)

  12. 12 giorgi 22 febbraio 2006 alle 12:38

    cicci: ho iniziato un romanzo, o forse racconto. Dovete lasciarmi lavorare, eh!

  13. 13 giorgi 22 febbraio 2006 alle 12:41

    Brioche eravamo sincrone di commento. E scusa lo sproloquio cenerentolesco sul tuo post. Ora davvero torno a pagina 3 della mia storia, che qui il tempo vola.

  14. 14 pennapiuma 22 febbraio 2006 alle 14:26

    Buon Qi Gong ^_^ , è sempre e solo una questione di energia.

  15. 15 DNGDLB 23 febbraio 2006 alle 10:12

    E, ma allora non stai attenta. Per “Muxu” rileggere il mio post del 11/10/2004.
    Muxu, D.

  16. 16 giorgi 23 febbraio 2006 alle 13:27

    Danilo: Ops! Che distratta…
    Ora mi rifocillo poi torno da queste parti. Urge un post sprizzante energia positiva.

  17. 17 Effe 23 febbraio 2006 alle 16:03

    chissà se si può scrivere un post mediante i movimenti alati del Qi Gong

  18. 18 giorgi 23 febbraio 2006 alle 16:15

    Ci proverò, ci proverò…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Scriverne fa bene

Come una funambola

Clicca per ordinarlo

Oltreilcancro.it

Associazione Annastaccatolisa

wordpress visitors

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 184 follower

Cookie e privacy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma WordPress.com con sede e giurisdizione legale negli USA. La piattaforma fa uso di cookie per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati sono raccolti in forma anonima e aggregata da WordPress.com e io non ho accesso a dettagli specifici (IP di provenienza, o altro) dei visitatori di questo blog. È una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) tramite opportuna configurazione del tuo browser. Il mio blog è soggetto alle Privacy Policy della piattaforma WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: